Multi Tabbed Widget

link adsense

venerdì 3 dicembre 2010

Essence Nail Sealer vs Unghia distrutta: chi vincerà? (PIANO A)


Essence Nail Sealer ha intrapreso, oggi, la sua prima battaglia a casa di Soffio di Dea… vincerà?

Stamattina è iniziata proprio bene la giornata: nell’alzare la persiana, l’unghia del mio indice destro ha deciso “furbescamente” di urtare contro il braccio sinistro, risultato? L’unghia si è piegata all’infuori… un dolore pazzesco… qualche goccia di sangue… e ora due belle lesioni laterali sul corpo ungueale… eh sì, proprio sulla carne… ahi ahi, che male!

essence+nail+sealer+unghia+spezzata


Ho pensato, inizialmente, che avrei dovuto tagliare tutte le unghie… sarebbe troppo il “dislivello” tra l’unghia semi-andata e le altre.
Dopo aver disinfettato la ferita, però, calmatosi il dolore, ho voluto ricorrere a tutti i “piani di difesa” che conosco, prima di soluzioni drastiche.
In passato, avevo usato il “Bouclier de l’ongle” della Mavala per “puntellare” un’unghia semi-spezzata… ma l’esito fu tutt’altro che positivo. Il Bouclier è un indurente-rinforzante, non un saldante. Non potevo, quindi, pretendere miracoli.

PIANO DI DIFESA “A”:  ESSENCE NAIL SEALER!
Ho voluto, così, provare questo prodotto della Essence Cosmetics, di cui ho sentito parlare benissimo: Essence Nail Sealer, base trasparente che dovrebbe riparare rapidamente le fratture delle unghie e proteggerle dalle rotture. Speriamo funzioni!

Dal sito ufficiale Essence Cosmetics leggiamo:
“Weak, brittle nails need extra special help and care – the essence nail sealer is at hand when you need to seal brittle nails and protect them from further chipping. a happy ending is guaranteed!”
Traduzione: "Le unghie deboli e fragili hanno bisogno di aiuto e cure supplementari… il saldante per unghie Essence  è a portata di mano quando è necessario sigillare unghie fragili e proteggerle da ulteriori tagli. Un lieto fine è assicurato!” (che siano benedetti Google traduttore e Veronica che lo corregge! ^_^)

Ok,steso sull’unghia!
Non brucia sulla ferita, per fortuna (sono un’incosciente lo so –.-‘ non seguite il mio esempio se avete ferite sulla carne –.-‘), l’unghia ora appare lucida (mi sa che sarebbe anche un ottimo topcoat), più solida, indurita e sembra davvero che le lesioni siano saldate.
      • tipologia: base indurente, destinata a riparare rapidamente le fratture delle unghie e proteggerle dalle rotture;
      • odore: tollerabile;
      • colore:  trasparente;
      • finish: trasparente;
      • passate: dipende dalla lesione… io ne ho fatte due… melius abundare ^_^;
      • pennellino: classico, abbastanza morbido;
      • tempi di asciugatura: rapidi… un paio di minuti;
      • prezzo consigliato: credo di averlo pagato 2,29 euro … non ricordo bene… comunque di certo non più di 2,50 euro;
      • quantità prodotto: 8 ml;
      • rapporto qualità/prezzo: se dovesse funzionare davvero… scriverò: ottimo! Prossimamente sapremo;
      • rapporto quantità/prezzo: ottimo;
      • INCI: ETHYL ACETATE, BUTYL ACETATE, ISOPROPYL ALCOHOL, CELLULOSE ACETATE BUTYRATE, SUCROSE ACETATE ISOBUTYRATE, PHTHALIC ANHYDRIDE/TRIMELLITIC ANHYDRIDE/GLYCOLS COPOLYMER, CAMPHOR, AQUA (WATER), TOCOPHERYL ACETATE, GLYCERIN, MEK, BUTYLENE GLYCOL, TRITICUM VULGARE (WHEAT) GERM EXTRACT, HYPNEA MUSCIFORMIS EXTRACT, HYDROLYZED CORALLINA OFFICINALIS EXTRACT, METHYLPARABEN, CI 60725 (VIOLET 2).
Non me ne intendo d’INCI, come ho ribadito più volte, né sono una Chimica… ho letto, però, qualcosa riguardo alla Canfora (avendo ascoltato alcune voci allarmanti a riguardo); questa sostanza viene utilizzata in medicina (come sedativo per la tosse e altro), in culinaria come aromatizzante… ma in grosse quantità può essere tossica e pericolosa (fonte Wikipedia).
Stranezze della vita! –.-‘
Naturalmente la percentuale presente in uno smalto sarà bassissima e spero resa innocua attraverso manipolazioni di laboratorio (lo spero vivamente), ma preferisco ugualmente non abusarne. Userò, quindi, questa base indurente solo quando avrò unghie lesionate o fragili, a intervalli distanziati nel tempo.

Non so quanto possa durare l'effetto riparatore di questa base, l'ho usato oggi per la prima volta… vi farò sapere nei prossimi giorni. Anche lo smalto Mavala sembrava “superlativo” ma dopo un paio di giorni… la lesione si riaprì (per il motivo che vi ho spiegato sopra: avevo, in realtà, frainteso la sua funzione).

E se il “PIANO A” non dovesse funzionare? Passerò al “PIANO B”prossimamente su questi schermi (continua...).

Bisous
Soffio di Dea

AGGIORNAMENTO: mi sa che questo smalto non saldi unghie lesionate... perché la fratturina si è riaperta... e l'unghia è partita :(
Resta un ottimo indurente. Come base non è adatto alle mie unghie... la nail art che avevo se n'è venuta via come una "sfoglia" -.-' Lo userò come topcoat indurente e lucidante. Stop. Sob! :(

5 commenti:

Claudia ha detto...

oooh..wow!
IO VOLEERE!!!! :D
mi si spezzano sempre così.. sui lati e sempre all'altezza della carne! -.-
uff

Soffio di Dea ha detto...

ehhh Claudietta c'è chi dice che funziona chi no... vedremo. Però di sicuro indurisce l'unghia... quindi magari come indurente potrebbe andare -.-' meglio che niente. Per ora l'unghia resiste.

Beda ha detto...

oh mio Dio che dolore!!!

Soffio di Dea ha detto...

eh Beda sì! >.<

ha detto...

dea se funziona ci fai sapere vero? per me questo nail sealer è solo un valido top coat, come base riparatrice mi ha deluso parecchio!
io di solito in caso di fratture vado di cerottini della essence+colla, ma mi durano finchè dura la manicure, quando levo lo smalto si leva tutto e molto spesso la frattura è più aperta di prima :( ad usare le unghie finte di essence non ci avevo pensato, ma non rimarranno un po' cortine?

Informazioni personali

La mia foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".