Multi Tabbed Widget

link adsense

martedì 31 agosto 2010

Smalti per il Water Marble (… e consigli personali)

Chi si è cimentato/a nella Tecnica Water Marble… sa quanto sia difficile eseguirla.
Non è una tecnica complessa in sé per sé, ma lo diventa nel momento in cui non si hanno a disposizione gli smalti adatti.
In base alla mia modestissima esperienza in materia, vi dico che:
  • ACQUA: io uso acqua delle bottiglie, a temperatura ambiente; con l'acqua della marca "Vera" mi sono trovata sempre bene; ho provato anche con altre marche, ma il risultato è stato meno felice. Credo che dipenda anche dal grado di mineralizzazione dell'H2O e da qualche "arcana" (per me!) reazione chimica con gli ingredienti dello smalto. Fatto sta che, ogni volta che ho provato con l'acqua del rubinetto, fredda o tiepida che fosse, il risultato è stato pessimo; Beyna ha letto che l’acqua va “filtrata”… da provare allora, devo solo capire in che modo farlo ^_^ .

  • SMALTI: gli smalti devono essere fluidi... meglio ancora se non tendono ad asciugarsi subito. Al contrario, invece, smalti "densi" (anche invecchiati) vanno benissimo per il nail stamping. Tenete presente, comunque, che, di una stessa marca, alcuni smalti funzionano ed altri no.

  • GOCCIA:  la goccia di smalto va lasciata "cadere" e il suo urto con l’acqua porterà lo smalto a dilatarsi; potreste, al contrario, anche poggiarla delicatamente, come se voleste sfiorare la superficie acquosa. Attenzione, però, a NON creare una goccia “abbondante”, perché affonderebbe nell'acqua come una pallina;

  • MANIERE FORTI: lo smalto non si dilata? Scuotete il recipiente! Il movimento lo aiuterà a propagarsi.

  • PROTEZIONE DELLA PELLE: con lo scotch, uso quello di carta perché meno "attaccaticcio" ed, essendo di carta, assorbe lo smalto in eccesso… evitando che scivoli sull’unghia macchiando il disegno creato; oppure si può usare anche una semplice crema idratante, io la spalmo in grande quantità attorno all'unghia, sulla pelle, senza farla assorbire e, a lavoro finito, con un dischetto di ovatta imbevuto di solvente, lo smalto andrà via facilmente; uso poi cotton fioc e penna correggi-smalto per ripulire nel dettaglio o (come insegna Astasia di Trendynail) con un bel pennello imbevuto di solvente il giro cuticole torna pulitissimo;

  • CONTENITORE: non usate bicchieri di plastica (quelli usa e getta) perché lo smalto li bucherebbe e s’inonderebbe il ripiano (come è capitato a me la prima volta). Se volete disegni a trama ampia e "distesa" usate un recipiente di diametro largo, se volete disegni a trama più fitta... usate un recipiente dal diametro piccolo (non troppo piccolo … altrimenti il pollicione capovolto non c’entra! ^_^ ). Quale recipiente? Io mi sono evoluta da una ceneriera di vetro... ad un portacandele di alluminio... al tappo di una cera per capelli che non usavo più... fino ad arrivare ad una vaschetta di plastica resistente, di quelle rilavabili.

  • STUZZICADENTI: ne servono tanti... e, mi raccomando, puliteli ogni volta che avrete tracciato una linea nell'acqua; basterà strofinarli sul tovagliolo di carta assorbente che di solito si pone sotto al recipiente per non sporcare il ripiano;

  • BASTONCINO: occorre un bastoncino un pò più doppio per levare lo smalto superfluo dall'acqua; io uso dai bastoncini d'arancio spingi-cuticole (di quelli vecchi che non svolgono più il loro compito ufficiale) ai pennarelli consumati (la punta è adatta a separare lo smalto che galleggia sull'acqua da quello che aderisce all’unghia);

  • TOP COAT: occorre sempre un topcoat a fine impresa... perché lo spessore di smalto che si ottiene dal water marble è sottilissimo... e dovete proteggerlo ben bene affinché resista nel tempo.

  • VENTO: la stanza deve essere ventilata… perché respirare i ”fumi” degli smalti e del solvente non fa bene alla salute! Il vento, però, tende a far asciugare velocemente lo smalto nell’acqua, onde per cui: o proteggete la vaschetta con qualche paravento (anche un semplice foglio di carta A4 o dei libri) o dovrete essere super-veloci nel tracciare il disegno nell’acqua. Non chiudete la finestra… perché, vi ripeto, fa male; io l’ho fatto una volta e, a lavoro ultimato, sentivo un fastidio ai bronchi ogni volta che inspiravo –.-‘



    • PELLICOLA: a volte può accadere che si venga a formare una pellicola di smalto nell'acqua dopo aver immerso le prime gocce... niente paura... rompetela con lo stuzzicadenti, allontanatela verso i bordi del recipiente e continuate a versare gocce di smalto al suo interno. Se dopo una serie di water marble eseguiti noterete che lo smalto non si dilata più... cambiate l'acqua e ricominciate;



  • ARMA SEGRETA: la PAZIENZA... TANTA PAZIENZA! Occorre provare... provare... provare e non arrendersi mai! ^_^

 
E veniamo a noi... SMALTI PER IL WATER MARBLE (ve li elenco in ordine di preferenza personale):
  • LAYLA (io ho provato quelli cremosi classici; Lali19 ha provato anche i ceramic e hanno funzionato),
  • COLOR CLUB;
  • ESSENCE;
  • PICS NAILS;
  • PUPA, provato il rosso Lasting Color ha funzionato... altri invece no... ma credo dipenda dall'acqua;
  • CHINA GLAZE (un pò mi hanno delusa; in America li usano tantissimo per cui credevo di andare sul sicuro, ma PER ME si asciugano troppo rapidamente nell'acqua per cui bisogna essere velocissimi);
  • ORLY (Simona, nei commenti, mi ha suggerito anche questa marca, ha sentito dire che funzionano; io non ne ho, quindi, non posso verificare… ma entrambe ci fidiamo della “vox populi” ^_^ );
  • PEGGY SAGE (segnalazione di Carmen, la quale si è trovata bene per la fluidità di questi smalti; io non ne possiedo, però ho intenzione di comprarli per verificare… ^_^);
  • KIKO… allora se non vi ho nominato prima questa marca è perché a volte hanno funzionato e a volte no; il bianco french Kiko di sicuro funziona; Beyna si trova bene con i Kiko per cui li aggiungo. Provato il verde prato (Kiko cremoso) ha funzionato;
  • ASTRA, provati da Stefania e Lali19 e hanno funzionano (grazie ragazze);
Se non vi nomino altre marche è perché non mi convincono (almeno per il tipo di wm che faccio io, cioè petali di fiori dilatati nell'acqua; magari se si optasse per un semplice effetto marmorizzato, altre marche potrebbero funzionare ugualmente) o perché semplicemente non le possiedo, per cui qualsiasi altra marca “funzionante” in vostro possesso… sarà la benvenuta nell’elenco.
 
Questo post verrà aggiornato da me di continuo... se collaborerete al suo approfondimento ne sarò felicissima; ogni vostro consiglio o esperienza nei commenti, mi porterà ad integrarlo.
Ho in progetto di creare 2 video-tutorial: uno sul water marble classico... un altro sul water marble sui piedi.
Dovrete pazientare un pò... da poco mi cimento con i video. Per inquadrare il tutto, ho dovuto poggiare la webcam su una pila di libri... finché non è precipitata nell'acqua... esperienza fantozziana… ma in questo sono bravissima! -.-'
Spero di esservi stata utile.
 
Aggiornamento:
video tutorial creato da me sul water marble, buona visione:



Piccola nota: io non voglio innalzarmi a livello d’insegnante… sto imparando come e quanto voi. :) Semplicemente mi piace condividere ciò che sto imparando leggendo qua e là, e basandomi sulla mia esperienza personale. Per cui non se la prenda chi fa nail art per  professione… per me è solo PASSIONE… UNA BELLISSIMA, STUPENDA PASSIONE.
Bisous
Soffio di Dea

Smalti per nail stamping...

Girando come ogni mattina tra i blogs della mia blogroll... ho trovato questo articolo interessante... in cui si elencano tantissimi smalti che funzionano per il nail stamping... vi posto il link:

Ringrazio la proprietaria del blog http://www.thelacquerfiles.com/ ... per questo database utilissimo.

Bisous
Soffio di Dea

lunedì 30 agosto 2010

Nail Art: "Dreams" by Colette (water marble)


L’estate sta finendo… ed io mi aggrappo con le “unghie” ai suoi colori… sperando che non sbiadiscano presto…

venerdì 27 agosto 2010

COWGIRL (video tutorial di nail art)

Che faticata montare un video-tutorial ! >.<
E’ il mio secondo video… per cui siate comprensive/i… ^_^
Buona visione.


         


Per maggiori dettagli … vi rimando al precedente articolo:
http://soffiodideanailart.blogspot.com/2010/08/c-o-w-g-i-r-l-con-art-club.html
Per ulteriori spiegazioni … chiedete senza problemi nell’area commenti.

Nail Art: "Cowgirl"


Ok… oggi vi rivelo il mio stile: COUNTRY … COUNTRY … COUNTRY!
Dovevo nascere in una prateria, tra cavalli, con tanto di stivaloni e cappellone, jeans stretti e camicia a quadri!

giovedì 26 agosto 2010

ART CLUB nail art... "the art is in the details"!

"The art is in the details”… questo è il motto della linea ART CLUB by Color Club.
Oggi vi parlo degli stripers Art Club … smalti dal pennellino sottilissimo e lungo (tipologia di pennellino difficile da trovare), adattissimo a tracciare linee e curve.
La qualità degli stripers Art Club è la stessa degli smalti Color Club: colori meravigliosi, facili da stendere, fluidi eppure si asciugano rapidamente; adatti per disegnare e colorare ma anche per essere semplicemente usati in un water marble.
Io sono innamorata di questa marca… ma credo che questo sia chiaro ormai! ^_^
Colgo l’occasione per ringraziare Federica della Faby Line, che mi ha permesso di testarli.
Gli stripers che vi mostro sono:

  • Solid Silver n°37 (colore argento);
  • Cosmic Creature n°76 (colore verde neon);
  • Psychedelic Dream n°73 (colore arancio neon);
  • Paisley Paradise n°74 (un viola magenta, molto simile al Mrs. Robinson della linea Color Club);
  • Oh My-genta n°79 (una sorta di rosa scuro perlato… molto delicato).
Qui vedete i colori su una base bianca:
 
 
 
 
Cosa realizzare?
Allora se non avete tempo e fantasia (a volte può capitare che, pur avendo tante idee, non si riesca a concretizzarle!), la CosmeticGroup, azienda americana produttrice sia degli stripers Art Club che degli smalti Color Club, mette a disposizione sul suo sito tantissime nail art, belle e pronte, a cui ispirarsi.
Trovate la NAIL ART Gallery Art Club QUI: http://www.cosmeticgroup.com/nail-art-gallery.html; vi basterà cliccare sulle singole immagini per vederle ingrandite, in modo da poterne cogliere i dettagli (non ci sono i tutorial, ma potete comunque catturare idee e, se aveste bisogno di aiuto per realizzarle, chiedetemi spiegazioni senza problemi… insieme ci arriveremo ^_^ ).
Io ho scelto questa in foto, sia perchè ho più o meno tutti i colori a disposizione, sia perchè riflette il mio stile “country”:
E questo è ciò che ho realizzato, utilizzando gli stripers di cui vi ho parlato ( dato che mancava l’azzurro tra gli stripers, mi sono servita dello smalto turchese Color Club “CHELSEA GIRL” della collezione Poptastic); voilà, vi piace?
Nel prossimo articolo vi posterò il tutorial; è una nail art davvero semplice da realizzare con questi pennellini così sottili… naturalmente possiamo alternare tutti i colori che vogliamo.
Immagino le mie unghiette d’inverno… abbinate, attraverso questa nail art, a qualche maglioncino variopinto! ^_^
Dove trovare le linee Art Club e Color Club?
Sono distribuite in Italia dalla Faby Line, in centri estetici professionali e nelle profumerie selezionate.
Il prezzo consigliato è di 9 euro per gli smalti Color Club e di 8 euro per gli stripers Art Club.
Per qualsiasi informazione potete contattare la Faby Line attraverso il sito: http://www.fabyline.it/ oppure ordinare telefonando alla stessa al n° 0161215333.
Per i colori e per le varie collezioni della linea Art Club, vi rimando al Sito Ufficiale QUI: Art Club Tabella Colori.
Vi ricordo, inoltre, che la CosmeticGroup realizza anche set di nail art, cioè stripers di diversi colori venduti insieme a perline e decorazioni varie (sono sempre distribuiti dalla Faby Line in Italia), potete vederli QUI: ArtClub Nail Art Collections.
Per gli smalti Color Club, invece, vi rimando all’articolo pubblicato in precedenza: http://soffiodideanailart.blogspot.com/2010/08/color-club-collezione-poptastic-wow.html
 
BUON DIVERTIMENTO ^_^
Bisous
Soffio di Dea

mercoledì 25 agosto 2010

Approdata sul Tubo! ^_^

Oggi ho voluto "restaurare" il mio canale su Youtube... totalmente abbandonato a se stesso e mai considerato.
Ho anche "montato" il mio primo video... in realtà è semplicemente una raccolta di foto di alcune mie creazioni... spero vi piaccia.
Buona visione ^_^

 
Bisous
Soffio di Dea

martedì 24 agosto 2010

Water Marble sui piedini? Si può!

Oggi vi posto solo una foto di una prova fatta in questi giorni. Non è precisa per nulla, quindi mi ripropongo di rifarla e di creare uno step by step per chi volesse provare.



Vi anticipo che il segreto è  nella CARTA FORNO (ringrazio Astasia di Trendynail per avermela suggerita tempo fa come alternativa al cellophane), con cui i tempi di asciugatura sono ultrarapidi.
Bisous
S. d. D.

mercoledì 18 agosto 2010

Nail Art: "Flowers" (water marble)


Eccomi qui con la prova “water marble” usando smalti Color Club.
Prova superata!!!!!!! ^_^
Due elementi, in particolare, mi hanno colpita di questi smalti: la rapidità nell’asciugarsi e l’inalterabilità della pigmentazione (cioè i colori non sbiadiscono, pur adagiandosi e dilatandosi nell’acqua).

domenica 15 agosto 2010

COLOR CLUB, Collezione “Poptastic”… WOW!

Oggi vi parlo di smalti professionali… giunti tra e “sulle” mie dita: COLOR CLUB, professional nail lacquer (Collection Poptastic)...

...marca "stra-famosa" in America, prodotta dalla Forsythe Cosmetic Group, azienda a conduzione familiare, fondata nel 1979 e situata a New York. E proprio grazie ad un'idea della Forsythe che nacquero centri estetici professionali addetti esclusivamente alla cura e alla bellezza delle unghie.

Questa linea di smalti viene distribuita in Italia dalla Faby Line (colgo l’occasione per ringraziare Federica della Faby Line che mi ha dato la possibilità di provare i tester).

Premessa:
sono sempre piuttosto critica sugli smalti, perché con essi creo… per cui devono assolutamente rendere ciò che promettono. E i Color Club hanno mantenuto ogni loro promessa.

Li avevo adocchiati tempo fa visitando vari blog americani; in America li usano anche per creare decorazioni con gli stampini (nail stamping… presto proverò anche io e poi vi dirò). Mi aveva colpito, in particolare, un Color Club “black” che stampava divinamente. Da allora non li ho persi più di vista e quando ho saputo che la Faby Line li stava distribuendo in Italia, ho esultato come esulterebbe un tifoso ad un goal della propria squadra! ^_^

Ho avuto la possibilità di testare, della stessa azienda americana, sia la linea smalti Color Club… sia la linea Art Club (costituita da stripers Color Club per realizzare nail art)… di cui vi parlerò prossimamente.

Sono smalti definiti "professionali" e, in base alla mia modesta esperienza, lo sono davvero!
Li ho provati sulla base nail art Essence… e non ho avuto alcun problema.

Visitando il sito ufficiale, inoltre, ho visto che producono anche un top coat MATTE… e già m’immagino i bellissimi effetti di luce che si potrebbero creare… alternandolo ad un top coat gloss. E, a proposito di top coat lucente, nel caso in cui non si abbia uno proprio preferito, la Forsythe Cosmetic Group ha pensato anche a questo: ha creato Vivid… un top coat ravvivante di colori e nello stesso tempo “lucidante (… io l’ho trovato più lucidante che ravvivante… anche se devo dire che i colori apparivano leggermente più accesi dopo averlo steso).


COLLEZIONE: COLOR CLUB POPTASTIC;

APPLICAZIONE: facile e scorrevole, si stendono senza alcuna difficoltà, pur avendo un pennellino classico (non di quelli piatti e larghi);

TEMPO DI ASCIUGATURA: RAPIDO, pur essendo molto fluidi... incredibile davvero;

NOTE: smalti BIG 3 free, cioè PRIVI di toluene, formaldeide e dpb;

CURIOSITA': ogni bottiglietta contiene ben 15 ml di smalto;

PREZZO: 9 euro per i Color Club, 8 euro per gli Art Club.

Ed eccoli a voi:

Color Club “WARHOL”



COLORE: è un fucsia-neon molto sgargiante… adattissimo ad una pelle abbronzata, per chi vuol “farsi notare”.

TIPOLOGIA: texture “cremosa”;

PASSATE: 2;

LUMINOSITA': smalto leggermente opaco,diventa “brillante” con l’applicazione del top coat Vivid by Color Club (in figura), top coat con il compito d’intensificare i colori, oltre a dare un effetto ultra-lucido e a proteggere lo smalto sottostante. Trovo giusta l’idea di non creare uno smalto di per sé già lucido… perché non a tutte piace… e per la nail art è più che bene… in quanto, non disturbati dalla luce, i disegni appaiono più nitidi… per non parlare del gioco lucido-semiopaco che si potrebbe creare con un topcoat;

LUCE: in figura vedete l'effetto con la luce naturale, la luce artificiale (luce di una lampada) e con la luce naturale + l'applicazione finale di Vivid.



Color ClubMRS. ROBINSON”


COLORE: lo definirei un viola magenta… un colore che io amo molto, sia per l’eleganza, sia per la portabilità, diurna e notturna. Molto chic… un colore deciso, ma nello stesso tempo molto elegante. Non è neon ma non è neanche cupo, adatto sia in estate che in inverno;

TIPOLOGIA: texture “cremosa”;

PASSATE: 2;
LUMINOSITA': smalto leggermente opaco, diventa “brillante” con l’applicazione del top coat Vivid by Color Club (in figura), top coat con il compito d’intensificare i colori, oltre a dare un effetto ultra-lucido e a proteggere lo smalto sottostante;

LUCE: in figura vedete l'effetto con la luce naturale, la luce artificiale (luce di una lampada) e con la luce naturale + l'applicazione finale di Vivid.



Color Club “CHELSEA GIRL”


COLORE: colore meravigliosamente “marino”… un TURCHESE intenso che potrei definire l’ultimo grido dell’estate 2010. Quest’anno… i blu, gli azzurri e i celesti hanno dettato “moda”!!!

TIPOLOGIA: Sempre texture “cremosa”, ma aggiungerei "semi-trasparente". E', infatti, molto più delicato degli altri, molto più leggero... con una sola passata si ottiene un celeste chiaro non coprente… mentre, se aggiungiamo una seconda passata abbondante, otteniamo il colore in foto (ho dovuto leggermente ritoccare il colore della foto con un programma di grafica, perché altrimenti appariva un colore tendente al bluette... invece è un bel turchese forte);

PASSATE: 2... ma anche 3;

LUMINOSITA': smalto leggermente opaco, diventa “brillante” con l’applicazione del top coat Vivid by Color Club (in figura), top coat con il compito d’intensificare i colori, oltre a dare un effetto ultra-lucido e a proteggere lo smalto sottostante;
LUCE: in figura vedete l'effetto con la luce naturale, la luce artificiale (luce di una lampada) e con la luce naturale + l'applicazione finale di Vivid.

 


Color Club “ALMOST FAMOUS”


COLORE: GIALLO… GIALLO COME IL SOLE! Eppure delicato, non acceso… si abbina benissimo a tutte le tonalità “terra”.
Siamo in estate, la stagione in cui osiamo, potremmo "indossare"  il “sole” sulle dita, al mare di giorno, come di sera in una festa in spiaggia, con sandali dorati… io oserei anche sui piedi… si, sono eccentrica ^_^

TIPOLOGIA: texture “cremosa”;
PASSATE: 2;

LUMINOSITA': smalto leggermente opaco, diventa “brillante” con l’applicazione del top coat Vivid by Color Club (in figura), top coat con il compito d’intensificare i colori, oltre a dare un effetto ultra-lucido e a proteggere lo smalto sottostante (in effetti in questo caso, dopo l’applicazione di Vivid, il giallo è diventato più “VIVO”);
LUCE: in figura vedete l'effetto con la luce naturale, la luce artificiale (luce di una lampada) e con la luce naturale + l'applicazione finale di Vivid.



Color Club “VIVID”
TIPOLOGIA: top coat che ravviva i colori e li rende ancora più lucidi, oltre a proteggere lo smalto sottostante;
PASSATE: una passata finale di top coat Vivid.

DOVE TROVARE I COLOR CLUB?
Grazie alla Faby Line,  in Italia vengono distribuiti in centri estetici professionali e nelle profumerie selezionate.
Il prezzo consigliato, come già detto, è di 9 euro per gli smalti Color Club e di 8 euro per gli stripers Art Club.
Per qualsiasi informazione potete contattare la Faby Line attraverso il sito: http://www.fabyline.it/ oppure ordinare telefonando alla stessa al n° 0161215333.
Per i colori e per le varie collezioni, vi rimando al Sito Ufficiale qui: Color Club Tabella Colori... dove avrete modo di scegliere la tonalità più vicina alla vostra carnagione, in modo da vedere il colore che meglio vi s'intona.
 
>>>>>>>>>>Osservazione personale conclusiva<<<<<<<<<<
Come già ho scritto in questo post, sono molto severa nel mio giudizio sugli smalti che via via testo, anche perché spendere soldi e non avere un riscontro qualitativo… insomma fa un po’ rabbia a tutte le acquirenti credo.
Trovo i Color Club davvero smalti professionali di ottimo livello… che di certo valgono il loro prezzo.
Se andiamo a cercarli in siti stranieri, li troviamo a prezzi più bassi, ma dovremmo pagare comunque spese di spedizione elevatissime… il prezzo “conclusivo”, quindi, sarebbe lo stesso.
La qualità si paga ed è giusto.

Colgo, però, l’occasione per fare un appello alle aziende che rivendono in Italia cosmetici (e non solo smalti) importati dall’America  o da altri continenti:
non so perché i prezzi dei cosmetici importati in Italia siano più elevati rispetto all’America e ad alcuni Paesi dell’UE, non mi occupo di economia, per cui non so se la causa sia imputabile a dazi doganali o a un guadagno proprio aziendale. Dico, però, una banalità: se i prezzi fossero più bassi… vendereste (voi aziende) molto ma molto di più… e sareste molto ma molto più conosciute e apprezzate da tutti.
La mia soglia di acquisto è di 10 euro max a smalto (le mie tasche non mi concedono di più)… e spenderei questa cifra 1 volta al mese, appunto per uno smalto Color Club che mi permette di applicare più tecniche di nail art… così come spenderei 8 euro per uno stripers Art Club… dato che di solito quelli a buon mercato presentano INCI non molto “corretti”.

PERO' ... eh si c'è un " PERO' "... se si avesse un ribasso generale di prezzi, sarebbe bello poter comprare più cosmetici di qualità al mese e non limitarsi a uno solo o al massimo due. Del resto, colori forti e vivaci (quelli di tendenza) sono usati soprattutto da un pubblico giovanile e, si sa, non tutti i giovani lavorano, molti studiano… e si possono concedere spese del genere ben di rado.
Del resto chi ha, invece, la possibilità di comprare senza problemi ... continuerebbe a comprare "senza problemi". Non vedo, quindi, perdite per nessuno, ma ci sarebbe solo un guadagno per l'azienda che venderebbe più pezzi (senza preoccuparsi di prodotti in giacenza che potrebbero scadere) e un vantaggio per le clienti che possono godere più facilmente e più frequentemente della qualità professionale dei prodotti.

Non voglio offendere nessuno con questa mia osservazione, non è un attacco, ma solo una richiesta posta in tutta serenità; vorrei tanto che il mio messaggio venisse recepito per ciò che è:  un APPELLO, affinchè tutte noi acquirenti, senza distinzione di tasche, potessimo un giorno usufruire di smalti e cosmetici professionali a prezzi accessibili e facilmente reperibili… e naturalmente la mia richiesta è rivolta a tutte le aziende del settore che operano in Italia.

Felice Ferragosto a tutti ^_^



Bisous
Soffio di Dea

I prodotti recensiti in questo post sono un gentile omaggio della Faby Line. Tutti i giudizi espressi riflettono la mia sincera opinione, frutto della mia esperienza personale e in alcun modo influenzata dall'omaggio ricevuto.

Nel prossimo articolo vi mostrerò nail art con i prodotti Color Club e Art Club.

domenica 8 agosto 2010

One Little Sparkling Blog Award

Oggi ho ricevuto questo "riconoscimento" da Biba... che ringrazio di cuore. Ricevere attenzione da una ragazza straniera fa davvero tanto tanto piacere... nulla togliendo alle connazionali... ma si sa... la lingua diversa non sempre aiuta a seguire blog altrui. 

One Little Sparkling Blog Award è un nuovo attestato di stima verso i blogs che più si seguono... come unica regola... occorre indicare cosa ci piace di più del nostro blog e rigirare il premio ai blogs che + si seguono.


Cosa mi piace di più del mio blog? Di certo i "colori"... quando si vive in città tra mura di cemento... sogni e colori aiutano a vedere tutto con più allegria e spensieratezza.
Adoro, inoltre, quando ho uno scambio di opinioni con chi mi segue... socializzare attraverso un blog è una cosa molto rilassante per me... a volte, confesso, preferisco star chiusa qui... in questo spazio piuttosto che su Facebook... perchè qui so di essere seguita... so che ciò che scrivo o creo viene visto e letto e commentato... e soprattutto, attraverso i commenti, mi si aiuta a migliorare. Facebook, invece, è molto più dispersivo... dovrei essere nata "animatrice o Pr" per riuscire a coinvolgere tutti/e e renderli/e partecipi... ma non ho un animo tale... anzi sono piuttosto solitaria e silenziosa... anzi questo blog è ormai il mio rifugio.

Questa volta non ho limiti... posso indicare tutti i blog che seguo e lo farò; quindi, consegno One Little Sparkling Blog Award a (in ordine alfabetico secondo la mia blog list... ma tutti i blogs elencati sono ex-aequo al 1° posto!):

...con la voglia di aggiungerne tantitanti altri... nel tempo.
Bisous
Dea

sabato 7 agosto 2010

Mare... toccata e fuga.

Due giorni di mare... della serie: "Dai, che bello, così mi abbronzo!" ... ma, il secondo giorno:

Sara, Tizy (le mie nipotine) ed io avevamo bisogno di COLORI... quindi:


...ma non bastavano... e, così, ho deciso di premiare con una nail art la mia nipotina Tizy che, da un paio di settimane, ha smesso di divorare le unghie. Avevamo a disposizione ben poco... non avevo con me che lo smalto fucsia neon China Glaze... mentre lei voleva una creazione sul verde e viola per abbinarla al costume. Per fortuna mia sorella, di ritorno dalla Calabria, le ha regalato 2 smalti Kiko (verde e rosa corallo) e stickers Layla... in più ha gentilmente concesso temporaneamente il suo Kiko "viola" ...
...e il pennellino? Non avendolo portato... ho tagliato una cannuccia, creandomi così la punta... e questo è il risultato sulle sue unghiette:


Ho colorato metà unghia (in diagonale) con lo smalto viola... l'altrà metà con quello verde; poi ho separato le 2 metà con una striscia sottile rosa corallo... e al centro ho incollato un fiorellino che s'intonava al rosa corallo. E topcoat finale.
Non è molto chiara come foto... perchè non avevo il mio cellulare "tutto fare"... eh si non ero attrezzata per nulla ^_^
...comunque, morale della favola, anche in "emergenza" ... con cielo grigio e su unghie cortissime... si può sempre creare qualcosa di carino e colorato... vero? ^_^

Bisous e buone vacanze a chi parte... partirà o è già partito...
Vostra Dea

Informazioni personali

Le mie foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".