Multi Tabbed Widget

link adsense

mercoledì 2 febbraio 2011

Review: Bottega Verde trattamento per cuticole


Oggi ho concluso il restauro delle mie unghie sistemando le cuticole con il Trattamento per le cuticole con cera d'Api e burro di Cacao della Bottega Verde.

Sì, lo so, più che un prendersi cura delle unghie … è stata una “via crucis” dato che l’ho protratta per giorni… pardon… il tempo libero da dedicare alle mie “cure di bellezza”… scarseggia in questo periodo –.-‘

Veniamo alla descrizione del prodotto data dal sito ufficiale:
“Crema densa, particolarmente nutriente da applicare con il bastoncino in legno che permette di rimuovere con precisione le fastidiose pellicine.
Ideale per: tutti i tipi di pelle.
Sceglilo se:
vuoi mani curate, contorno dell'unghia perfettamente delineato.

Il suo segreto naturale:
Cera d'Api, burro di Cacao e olio di Jojoba.

Caratteristiche: Unguento arricchito con olio di Jojoba, olio di Mandorle Dolci, derivato della Tirosina, ceramidi da Girasole.

Modo d'uso: Applicare il prodotto sulle cuticole, massaggiare e lasciare in posa qualche minuto. Poi procedere alla normale manicure. Se necessario ripetere l' applicazione tutti i giorni per ammorbidire la zona indicata (cuticole)”. 

 
E’ un trattamento ammorbidente per cuticole (corredato di bastoncino d’arancio), dalla consistenza cremosa molto densa (sembra una “cera”) che, una volta spalmata sulle dita, assume un aspetto ”oleoso”.

La notevole corposità di questa “cera oleosa” non mi è dispiaciuta affatto, in quanto, oltre ad ammorbidire le cuticole, funge da “cuscinetto protettivo” … così da attutire anche l’azione del bastoncino che, se usato con il tatto di un elefante, può solo creare danni. :)
Da ciò che ho letto qua e là… le cuticole non vanno mai tagliate (solo in casi eccezionali, quando saranno cresciute a dismisura e le vostre mani avranno assunto un aspetto primitivo), altrimenti cresceranno più spesse e più velocemente. Vanno semplicemente spinte all’indietro con un prodotto emolliente che le ammorbidisca e con un bastoncino d’arancio (o qualsiasi altro strumento spingi-cuticole). Ogni volta, infatti, che le ho tagliate, nel ricrescere tendevano a sfrangiarsi… dando l’effetto pellicine.
Ritengo che questa crema svolga adeguatamente la sua funzione …al pari di altri prodotti simili, di diversa marca, da me usati. Ha, in più, un profumo gradevole.
Mi raccomando… lavare le mani dopo averlo usato… altrimenti resterebbero unte.
bottega verde trattamento cuticole 1

OSSERVAZIONI PERSONALI SUL PRODOTTO:
  • packaging: tubetto in plastica bianca, di dimensione minute, quindi facilmente portabile in borsa. Unica pecca il beccuccio “piatto”… se fosse stato “a forma d’imbuto” avrebbe permesso un miglior posizionamento della crema sulle zone interessate. Nella confezione è incluso anche un bastoncino d’arancio “small” per spingere le cuticole;
  • zona d'applicazione: mani e unghie; 
  • azione: nasce come un “ammorbidente, nutriente, protettivo” per cuticole… non so se nutra, però ammorbidisce e la sua consistenza “cerosa-oleosa” dà la sensazione di schermo protettivo;
  • pelle: per tutti i tipi di pelle, non ho avuto alcun fastidio sui graffi presenti sulle dita (causa gatto);
  • consistenza/colore: quando fuoriesce dal tubetto ha l’aspetto di crema semitrasparente molto densa (tipo “cera”), ma si trasforma in olio trasparente nel momento in cui la stendiamo e massaggiamo;
  • profumo: molto gradevole;
  • prezzo:  € 8,49;
  • quantità: 15 ml;
  • rapporti quantità/prezzo e qualità/prezzo: forse il prezzo è un po’ altino se rapportato alla “quantità”, ma lo ritengo giusto per la “qualità” offerta.  Bottega Verde, comunque, per nostra fortuna propone di continuo sconti e offerte;
  • INCI: come sempre, non capendo nulla d’INCI, mi sono limitata a fotografare la lista degli ingredienti:
      bottega verde trattamento cuticole inci
    E questo è il prima e il dopo trattamento:bottega verde trattamento cuticole prima dopo Beh le cuticole sembrano tornate decenti e tenete conto che da settimane non le sistemavo. Ripetendo il procedimento ogni 2/3 giorni sono convinta che il risultato migliorerà ancora. Nel "dopo" ho steso sulle unghie anche una base protettiva (Essence nail art protecting base coat).

Dal sito di Bottega Verde vi riporto le notizie riguardanti i principi attivi contenuti nel prodotto:
“Cera - Cera Candelilla (Candelilla Cera)
Il suo nome scientifico è "Euphobia Antisyphilica" ed è, in un certo senso, la pianta simbolo della parte settentrionale del Messico. Simbolo perché, sebbene cresca spontaneamente lungo i pendii e le valli di queste imponenti montagne, viene raccolta con metodicità e costanza dalla popolazione locale. La pianta si presenta a fasci piuttosto sottili, di colore verde ed è ricoperta da una patina ceracea che la rende particolarmente pregiata e ricercata. La Candelilla viene raccolta, infatti, per poter estrarre quella sostanza che, opportunamente trattata, viene poi ceduta al ricco e opulento mercato della cosmetica. Grandi fasci di Candelilla vengono portati ad ebollizione all'interno di una rudimentale caldaia colma d'acqua e acido solforoso. La bollitura permette la produzione di una strana schiuma, di una patina biancastra galleggiante che costituisce la pregiata materia da raccogliere. La schiuma viene poi raschiata e depositata in contenitori, quindi portata ad essiccazione. La schiuma essiccata si trasforma quindi in panetti e poi ceduti al mercato. Sono necessari ben 40 kg di Candelilla per produrre 1 solo kg di cera.

Cacao (Theobroma cacao)
Il burro di cacao si ricava solo dai semi torrefatti, sbucciati e macinati. Ha proprietà emollienti e protettive: in campo cosmetico è stato utilizzato soprattutto per proteggere le labbra, ma da qualche tempo viene aggiunto con ottimi risultati anche in creme e prodotti solari. Anche le donne azteche usavano il burro di cacao per ungere e proteggere la pelle.

Cera - Cera d'api (Cera Alba)
La cera d'api è il prodotto naturale che tutti conosciamo. L'ape secerne la cera per la costruzione del favo. L'apicoltore estrae i favi dall'alveare e raccoglie il miele spremendolo dai favi. Resta quindi la cera che viene poi utilizzata in mille modi, rossetti, stick protettivi, matite per occhi, emulsioni, creme ma soprattutto cerette depilatorie.

Jojoba - Olio di Jojoba (Buxus Chinensis)
La totale assenza di glicerina nella molecola indica che l'olio di Jojoba differisce da tutti gli altri oli di semi e che non è grasso ma una cera liquida. Pertanto sarebbe più corretto definirlo "cera liquida di Jojoba". L'olio di Jojoba viene estratto da una pianta che cresce allo stato spontaneo in Arizona, California del sud ed adiacenti zone Messicane occupando quella vasta area che si identifica con il deserto del Sonora. La pianta era già ben nota in epoca precolombiana, addirittura c'è chi la indica come conosciuta dagli antichi Aztechi. Gli indiani d'America la chiamavano "Hohowi" e l'olio che estraevano veniva usato per fini medicinali e cosmetici. Questo nell'antichità. Oggi l'olio di Jojoba ha diversi campi di applicazione: dalle preparazioni farmaceutiche al settore industriale a quello delle materie plastiche e delle gomme. Nel campo cosmetico rappresenta un autentico impacco di bellezza. Ridà vigore ai capelli, li rinforza, li abbellisce e li nutre intensamente, lasciandoli lucidi ma non grassi, soffici e voluminosi. Favorisce l'idratazione del capello e del cuoio capelluto. Dopo l'applicazione basta un leggero shampoo per rimuoverlo ed i capelli riacquistano il loro antico splendore.

Anfoglicinato da olio di mandorle dolci
Tensioattivo derivato da un olio naturale (olio di mandorle dolci) da considerarsi materia prima di alto valore eudermico per la preparazione di detergenti delicati ma con buon potere schiumogeno. L'utilizzo diretto, quale materiale di partenza, di un olio di grado alimentare, consente di mantenere nel prodotto finito l'originale patrimonio di tutte le frazioni specifiche e funzionali di detto olio, come insaponificabile e provitamine, elementi che contribuiscono a mantenere la pelle idratata. Va infatti ricordato che la frazione insaponificabile, ottenuta dai diversi oli, è ricca di vitamine A,D,E, di fitosteroli e fosfolipidi. Ed è proprio questa ricchezza che rende la frazione insaponificabile elemento principe in preparati che debbano svolgere una funzione emolliente, ammorbidente e sebo-restitutiva; è senza dubbio adatto al trattamento di pelli delicate o sensibili, secche, disidratate, screpolate, devitalizzate. Così come le provitamine che svolgono un ruolo importante nella protezione della pelle perché la idratano penetrandola velocemente ed in profondità. E' perciò chiaro ed evidente quanto grandi siano i vantaggi nell'utilizzo di tensioattivi che racchiudano e conservino al loro interno tutte queste importanti proprietà funzionali per proteggere la pelle.

Tyrosinol
Prodotto di condensazione tra l'acido caprilico e la tirosina. Il Tyrosinol è una forma di tirosina liposolubile, unica nelle sue caratteristiche, ed adatta alla preparazione di emulsioni, lipogeli ed oli solari che abbiano un'attività abbronzante sulla pelle.

Ceramidi
Estratto di girasole (Helianthus annuus) ricco di ceramidi e b-sitosteroli dimostrate essere omologhe ai lipidi che naturalmente formano la barriera di permeabilità cutanea. Inibiscono la possibilità di assorbimento di sostanze estranee e quindi la possibilità di fenomeni irritativi ed allergologici. Le ceramidi rappresentano il ¿cemento¿ naturale di coesione tra i corneociti (cellule dello strato superiore dell'epidermide); costituiscono la naturale barriera di permeabilità epidermica. Grazie alla loro azione vengono infatti regolati e controllati gli scambi tra pelle ed ambiente. Inoltre dall'integrità della barriera ceramidica di permeabilità dipende la perdita di acqua attraverso l'epidermide. Le ceramidi riducendo questa perdita di acqua, riducono l'assorbibilità d’irritanti quindi hanno una specifica azione protettiva”.

Vi lascio con una panoramica dei prodotti nail care Bottega Verde testati negli ultimi giorni:
bottega verde nail care
vi ho parlato in precedenti articoli del levasmalto (con acetone), dello scrub e delle pasticche sbiancanti… posso dire di essere in linea di massima soddisfatta :) …solo dalle compresse effervescenti mi aspettavo qualcosa in più… ma se Madre Natura mi ha regalato unghie gialline… nessuno sbiancante può far miracoli (Lavinia mi ha consigliato le pasticche sbiancanti per la dentiera ahahahah e questa cosa mi fa troppo ridere, ma magari funzionerebbero… chissà! ^_^).

Bene… ora sono pronta per “creare”… anzi… vi lascio come una domanda: voi come prendereste le impronte delle vostre unghie? (presto capirete il motivo per cui ve lo chiedo!)

Bisous
Soffio di Dea

[aggiornamento INCI: più ragazze mi hanno detto che tra gli ingredienti ci sono derivati del petrolio o affini. Ripeto non me ne intendo e non ci bado molto perché sono convinta che sia rarissimo trovare un prodotto totalmente "salutare" (ma è solo un mio pensiero personale). Vi copio di solito gli ingredienti proprio per darvi la possibilità di controllare da voi consultando il Biodizionario o altrei fonti presenti sul web e di decidere, quindi, di conseguenza. Credo e spero che qualsiasi ingrediente dubbioso presente nei cometici (di qualsiasi marca) sia nella percentuale sopportabile dall'organismo].





- Il prodotto recensito in questo post è un omaggio ricevuto a scopo di eventuale valutazione. Non ricevo alcuna remunerazione dall’azienda, né sono stata obbligata a usare o a recensire il prodotto. Tutti i giudizi da me espressi, in questo articolo e su questo blog, derivano da una mia libera scelta e riflettono la mia sincera opinione, frutto della mia esperienza personale e in alcun modo influenzata da eventuale tester ricevuto o da qualsivoglia fattore esterno -



10 commenti:

Claudia ha detto...

finalmente vedo i tuoi post in bacheca!!!! :D YEAHHHHH

Claudia ha detto...

che belle unghie Dea.. ;)

Stefy G. ha detto...

grazie cara post molto utile!

Soffio di Dea ha detto...

ma quali belle Claudietta... così corte sono orribili :) cmnq grazie e grazie anche per avermi avvisata sui feed... ho trovato un url tutto strano in impostazioni sul blog... al posto di quello dei feed -.- mah.
Stefy mi hanno avvertita su Fb di stare attenta all'Inci ma io non ne capisco nulla per cui non posso dirvi di più :)

BaByLux ha detto...

Ciao cara, purtroppo devo smentire questa recensione dato che sono abbastanza preparata sugli inci..
Questa è una crema a base di PETROLIO...
Buttala per piacere :/

Se vuoi altre informazioni fatti un giro da me ;) c'è proprio un post sulle basi della lettura dell'inci!
Un bacione

www.loverofbeauty.blogspot.com

Soffio di Dea ha detto...

Grazie per il tuo commento ma come dicevo non ne capisco nulla d'inci e non ho detto che sia buona in base all'inci per cui non credo ci sia nulla da "smentire" :). Ti chiedo solo il favore di non mettere link attivi nei commenti perché potrebbero darmi problemi se valutati come spam :) verrò a visitare il tuo blog grazie

Aru ha detto...

in effetti leggendo l'inci, anche se non sono un'esperta, mi è saltato subito all'occhio il "petrolatum" al secondo posto, che non è l'ideale...però sembrava buona come crema! =)
unn bacio!

Soffio di Dea ha detto...

eh si... bacio a te Aru :*

Dαddα ha detto...

ciao sono una tua nuova follower, se ti va di passare/ricambiare mi trovi qui http://dadda-pezzettidime.blogspot.com/
hai davvero un bel blog, e lo dico con sincerità non per fare la ruffiana =P ciao! :)

Soffio di Dea ha detto...

ciao Dadda, sono sincera non ricambio mai per cortesia o su richiesta, ma con te l'ho fatto perché il tuo blog mi piace. Ho condiviso il tuo post sui cani, che tutti sappiano della malvagità umana e ho ripreso i cuori in occasione di San Valentino. Se ti dà fastidio che li abbia messi anche io... li levo senza problemi :)

Informazioni personali

La mia foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".