Multi Tabbed Widget

giovedì 6 dicembre 2012

Blogger We Want You! Da Grazia.it … per amore della “lentezza”


Quando ho letto dell’iniziativa pro-blogger da parte di Grazia, il mio primo pensiero è stato:”Finalmente si dà spazio anche alle blogger!”.
L’universo Youtube sembra, oggi, dominare ogni altra forma di comunicazione; si è convinti (a mio avviso in modo errato) che il contatto con il pubblico sia più diretto e immediato.

Perché non capire che, in una società dove tutto si è velocizzato, per non dire accelerato, il bisogno di “lentezza” sia ormai una necessità?
La “lentezza” di leggere un libro.
La “lentezza” di leggere un articolo di quotidiano (purché non tratti di tasse da pagare!).
La “lentezza” di leggere un articolo di moda/bellezza/beauty di una rivista… e perché no… di un blog!
Staccarsi “con lentezza” dal trantran quotidiano per informarsi sulle novità in arrivo dal mondo beauty… ammettiamolo… QUANTO CI FA STAR BENE!? Che siano creme, mascara, smalti, rossetti… che siano scarpe, vestiti, tessuti… nel momento in cui “leggiamo”… si sogna ad occhi aperti.
La “lentezza” del leggere è la lentezza del sognare.

Sono “blogger” da circa 12 anni, potrei dire, senza problemi, di esserlo dall’avvento d’internet o poco dopo.
Ho iniziato a scrivere in un blog nel lontano 2000 e da allora non ho mai smesso.
Noi proto-blogger eravamo per lo più anime “perse” nei cyber-spazi virtuali.
La piazza virtuale, per eccellenza, che ci ospitava era Splinder.
All’epoca non praticavo nail art, all’epoca la mia attività principale, oltre lo studiare era il divorare le unghie! :)
Amavo, però, scrivere… scrivere di tutto. Raccontavo spezzoni di vita quotidiana, cercando, attraverso la scrittura, conforto e soluzioni ai miei “affanni giovanili”.
Definivo il blog il “mio piccolo grande Cosmo Interiore”, dove tutti potevano accedere, in punta di piedi, attraverso i loro commenti.
Scrivere, per me, era (ed è tuttora) una sorta di palestra dello spirito, di auto-terapia dell’anima; quando “guarivo” eliminavo tutto, come se appartenesse ad un’altra me che non esisteva più.

Nel 2009 mi appassionai alla Nail Art vincendo il bruttissimo vizio dell’onicofagia e decisi, quindi, di dedicare un blog a questa mia passione, estendendolo, poi, alla sfera del make-up, amando il trucco sin dall’adolescenza.

Perché un blog di Nail Art?
Amo da sempre la grafica, i colori, il disegno… e la Nail Art racchiude tutto questo. Condividere con voi le mie creazioni, ascoltare i vostri consigli… mi ha permesso di “crescere” molto.

Non ci s’improvvisa blogger.
Se si pensa che sia sufficiente aprire un blog per definirsi “blogger” … beh si sbaglia di grosso.
Per essere blogger occorre acquisire una forma-mentis adatta a tale esperienza. Occorrono doti spesso dimenticate, fondamentali nella vita reale oltre che virtuale, quali il Rispetto e l’Umiltà: rispetto verso chi ci legge, da esternare attraverso l’onestà di giudizio e l’umiltà di apprendere dagli altri ad ogni passo, sempre e comunque.

Sebbene avessi un’esperienza decennale alle spalle, ho dovuto “studiare” la giusta impostazione che un blog dovrebbe avere, studiare attraverso l’esperienza di blog stranieri, affermati, che trattavano la stessa materia.
Attenzione però… studiare non vuol dire imitare o peggio copiare. Studiare vuol dire capire quale deve essere la forma giusta di espressione, dettata però dalla NOSTRA personalità.

Curare i contenuti, curare la grafica, essere dannatamente sincere… sono alcuni degli obblighi morali di una beauty blogger.
Si può scrivere un bellissimo articolo, ma se le foto non sono di qualità … nessuno lo leggerà.
Si possono scattare bellissime foto… ma se il testo non è farina del proprio sacco… il risultato sarà deludente.
Si può pubblicare un articolo con testo e foto favolosi… ma se non si è onesti con il pubblico… sarà solo tempo perso.
Non pensiamo che chi ci legge sia stupido, significherebbe sottovalutare chi per primo ci sostiene.

Essere beauty blogger non vuol dire essere solo un’appassionata, intenditrice del settore… vuol dire, soprattutto, a mio avviso, essere DONNA, una donna COMUNE, una donna COME TANTE… UNA DONNA TRA LE DONNE.

Amo scrivere, amo dipingere, amo migliorare il mio corpo e le mie unghie con creme, make-up e smalti. Amo aiutare, nel mio piccolo, le donne a trovare gli strumenti giusti per sentirsi belle e desiderate.

Il mio sogno nel cassetto è di divulgare la nail art e di recensire prodotti cosmetici, chissà che io non riesca a realizzarlo attraverso questa opportunità offerta da Grazia, attraverso la sezione dedicata al mondo Beauty.

Per chi volesse aiutarmi a realizzare questo mio desiderio, potrà cliccare sul logo inserito a fine post e a lato nel blog, e ri-cliccare sul cuore posto accanto alla mia foto. Si potrà votare ogni giorno.

Vi abbraccio e incrociate le dita per me! :)

Bisous,
Soffio di Dea

4 commenti:

soleyada ha detto...

lo faccio subito!!!!!!!!

Soffio di Dea ha detto...

grazie! <3

Elena ha detto...

Ciao, ti ho scoperta proprio tramite la pagina di Grazia.it :) in bocca al lupo per questo concorso!

Se ti va passa da me per un saluto :)
Un bacio, Elly

marty.ss ha detto...

ciao...scusami potresti dirmi come hai fatto a creare quel meraviglioso banner??? sono molto curiosa perchè anke io ho appena creato un blog (di cui ti lascio il link, magari ti interessa ^_^) e vorrei creare il mio banner personalizzato ^_^
comenque il link è questo:
passionfornail.blogspot.it
spero ti piacca ^_^

Informazioni personali

Le mie foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".