Multi Tabbed Widget

link adsense

martedì 17 gennaio 2012

Nail Art: Water “HEART” Marble



Ci tenevo, oggi, a mostrarvi in anteprima la nail art realizzata per la rivista Love Nails.


Il tema –guida del n° di gennaio 2012 è l’”Amore”… e ho voluto sfidare me stessa esprimendolo attraverso la Tecnica Water Marble.

domenica 15 gennaio 2012

Soffio di Dea Nail Art ritorna cambiata di “abito”


Dopo circa 3 mesi di “lavoro” alla grafica del blog… eccomi di nuovo tra voi.  Sorriso
Ho letto, di recente, ragazze che hanno impiegato un paio di ore a rivoluzionare i loro templates… e mi sono sentita terribilmente “esagerata”!  >.<
Sono, ahimé, pignola di natura, nonché cocciuta da morire e, se mi metto qualcosa in testa, devo provare tutte le strade per realizzare le mie idee.

Perché scrivo questo? E perché 3 mesi?
Ok, mettetevi comode… la storia è lunga. Sorriso

Probabilmente a molte di voi non interesserà nulla di templates, grafica, etc.etc. … bene, vi consiglio allora di chiudere il post, ci ritroveremo con il prossimo articolo sull’universo “nails”. Sorriso


Per voi, invece, che, come me, amate la grafica e amate presentarvi con decenza anche attraverso un semplice blog… vi racconto il mio ultimo percorso…

DARK
Amo la nail art, il disegno e la grafica web (anche se non mi sono mai dedicata a quest’ultima disciplina, ma mi sono ripromessa di seguire corsi specifici, appena potrò, per migliorare).

Ultimamente, ho scoperto di amare molto anche la fotografia. Non parlo di fotografia a livelli professionali… possiedo una semplice digitale con cui ho instaurato un rapporto di “odi et amo”! Sorriso

Mi piaceva, comunque, l’idea di realizzare un blog “fotografico”… in cui le mie nail art sarebbero state le interpreti principali.
Girovagando, quindi, tra vari templates fotografici, ho notato che in quasi tutti si privilegiava lo sfondo scuro (ecco perché la scelta “dark” del background) per permettere ai colori delle foto di “emergere”.

Il problema, allora, era: il nero sullo sfondo affatica la vista?
Risposta: Non credo.


Non mi sono soffermata a leggere i miei vecchi post su sfondo nero per verificarlo, però ho trascorso 3 mesi interi alle prese con il nero e vi dico che, di sera soprattutto, lo trovo molto più riposante.
Non scriverò post kilometrici, cercherò ugualmente di essere sintetica dando spazio alle foto… così impedirò agli oculisti di avere nuovo lavoro grazie a me! Sorriso


Ad ottobre, quando anticipai sulla mia Facebook fanpage la mia intenzione di optare per il dark, una ragazza, Lucrezia, mi fece notare che oltre ad essere più riposante per la vista il “nero” sarebbe stato anche una scelta “ecologica”, con conseguente risparmio di energia (qui… il perché: http://blackr.it/).

WALLBASE

wallbase per blogger
- fonte Best Theme -

Decisa sul colore, ho cercato fonte d’ispirazione tra i diversi templates preconfezionati per Blogger, sparsi nel web… finché trovai il modello Wallbase per Blogger, croce e delizia di questa povera Dea!

Delizia” perché era proprio ciò che cercavo: una serie di foto introduttive al blog vero e proprio, in formato gigante… proprio come piacciono alla sottoscritta.
Mi decisi, quindi, a provarlo… un po’ strettino per i miei gusti… lo allargai… perfetto! Non mi sembrava vero… avevo trovato un modello che andava bene senza compiere il minimo sforzo!

E invece no! Non cantate mai vittoria subito… porta jella! >.<


wallbase per wordpress

- fonte Web2feel -

“Croce”: quel template per blogger era stato convertito dal modello Wallbase per Wordpress e aveva un problema, almeno per il mio blog: visualizzava solo gli ultimi dieci post e non c’era l’indicazione per visualizzare i post più vecchi. Ho provato a correggerlo, ma niente. Non so agli altri, ma a me non funzionava. Ohibò! 


Ringrazio, comunque, sia l’autore del modello Wallbase, sia il ragazzo che lo ha convertito per Blogger… lavoro egregio.

DEA “TRISTE”
Dopo circa una settimana a smanettare con codici per adattare Wallbase al mio blog… era tutto da buttare!
Triste e scoraggiata all’idea di ricominciare da zero… in più, fissata con “quell’idea”, ciò che di nuovo vedevo non mi convinceva.
Basta, dovevo realizzare qualcosa di simile! DOVEVO!

ERNESTO E L’HTML
Non conosco l’HTML… l’avevo masticata un po’ in passato per il precedente template, ma avevo dimenticato tutto o quasi.
Ed ecco che subentra Ernesto e il suo blog:  Idee per computer ed internet.
Attraverso i suoi articoli sono riuscita più o meno a capire in che modo realizzare la mia idea, partendo da un semplice modello base offerto da Blogger.

Non  è stato facile per niente… molte cose ho dovuto capirle da me… e ringrazio il mio intuito “scientifico”… senza il quale ora starei ancora a stressare Ernesto con i miei continui quesiti - ebbene lo ammetto sono la sua commentatrice più molesta! A bocca aperta  - .

Se scrivo tutto questo è solo per dirvi che quando si vuole davvero qualcosa dipendente solo da noi (e da Ernesto!) …  beh… la si può ottenere. Sorriso

In questi mesi ho masticato e decifrato… provato e riprovato codici HTML di ogni tipo.

Il risultato finale non è perfetto, ma con le mie conoscenze di più non posso e mi rendo conto di aver sovraccaricato anche il template, penalizzandolo in velocità (della serie “volevo un blog più veloce! “ >.<).

Il risultato finale per ora mi piace e me lo tengo. Con la lingua fuori Ho solo alcuni dubbi sul font... forse lo cambierò.

INTESTAZIONE E “FLORAL TYPOGRAFY”
L’intestazione è stata un’ulteriore sfida con me stessa e con le mie scarne conoscenze grafiche informatiche.
Premetto che non ho Photoshop ma Gimp (un semi-equivalente free) e online tutti i tutorial che trovavo erano per Ps (la fortuna di Fantozzi!).
Incantata da un tipo di grafica denominata “Floral Typography”, mostrata in un articolo di Vandelay Design con tantissimi esempi stupefacenti... beh… ho voluto provarci anche io.

La prima scritta realizzata era colorata…
soffiodidea-header1
- immagine soggetta a License Creative Commons -

…carina ma non mi convinceva molto; occorreva qualcosa di “forte” e chiaro.
Via i colori… mi sono concessa solo il “bluette” per ravvivare la monotonia del grigio.
Ho conservato la piuma, mio simbolo ormai e ho rappresentato il tutto nello “spazio” perché la Nail Art è il mio “cosmo interiore” !Sorriso

header-soffiodidea
- immagine soggetta a License Creative Commons -

LOGO
Dall’intestazione ho estrapolato il mio logo (potete vederlo nelle foto introduttive… in basso): l’idea del pennello da nail art nel mio “alias” mi piaceva molto e l’ho lasciato… così come la differenza di font per indicare me e la nail art.

GRAFICA
Ho creato tutto ciò che di grafica vedete… bottoni, scritte… menu in alto a sinistra. Ho cercato anche di dare l’effetto illuminante portando il mouse su un pulsante. Devo perfezionarlo in alcuni punti, ma sono sulla buona strada.
Ho commesso, purtroppo, l'errore di basarmi sul mio monitor piuttosto grande, per cui non so come il template appaia sui portatili. Ho cercato di adattarlo, ma finché non avrò un portatile per la prova del nove... non posso far di più.

PECCA
L’unica pecca è nello scorrere delle foto introduttive: a volte appaiono ristrette e bisogna aggiornare la pagina per vederle nel loro formato originario. Purtroppo questo dipende dallo script che uso per mostrarle in home page, non sarei in grado di correggerlo per cui me lo tengo così com’è.

Questo è quanto ho realizzato nelle linee generali.
Devo ancora sistemare il menu in alto con gli opportuni link, trovare un font adatto per i titoli dei post e altre cosette del genere.

In basso, all’interno del template, troverete diverse categorie a cui mi dedicherò.
In “Soffi di Dea” cercherò d’insegnare tutto ciò che ho appreso sulla Nail Artpartendo dalle basi. 

Sono stati 3 mesi lunghi e faticosi… lo ammetto… ma quando c’è passione si sopporta tutto. Sorriso
Non tornerò da subito a pubblicare post perché fino a marzo sono impegnata con doveri (non riguardanti la nail art).  Mi auguro che, dalla primavera in poi, sarò finalmente libera di “nail-artare” come un tempo.
Dovrò, poi, sistemare il mio canale Youtube… ma ve ne parlerò in futuro. Sorriso

Sono tornata… siete un pochino contente? Io sì, mi siete mancate e mi sono mancati tutti i blog che leggevo all’alba per iniziare col piede giusto la giornata.

Vi abbraccio…
…vostra Dea.

Informazioni personali

Le mie foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".