Multi Tabbed Widget

link adsense

martedì 31 agosto 2010

Smalti per il Water Marble (… e consigli personali)

Chi si è cimentato/a nella Tecnica Water Marble… sa quanto sia difficile eseguirla.
Non è una tecnica complessa in sé per sé, ma lo diventa nel momento in cui non si hanno a disposizione gli smalti adatti.
In base alla mia modestissima esperienza in materia, vi dico che:
  • ACQUA: io uso acqua delle bottiglie, a temperatura ambiente; con l'acqua della marca "Vera" mi sono trovata sempre bene; ho provato anche con altre marche, ma il risultato è stato meno felice. Credo che dipenda anche dal grado di mineralizzazione dell'H2O e da qualche "arcana" (per me!) reazione chimica con gli ingredienti dello smalto. Fatto sta che, ogni volta che ho provato con l'acqua del rubinetto, fredda o tiepida che fosse, il risultato è stato pessimo; Beyna ha letto che l’acqua va “filtrata”… da provare allora, devo solo capire in che modo farlo ^_^ .

  • SMALTI: gli smalti devono essere fluidi... meglio ancora se non tendono ad asciugarsi subito. Al contrario, invece, smalti "densi" (anche invecchiati) vanno benissimo per il nail stamping. Tenete presente, comunque, che, di una stessa marca, alcuni smalti funzionano ed altri no.

  • GOCCIA:  la goccia di smalto va lasciata "cadere" e il suo urto con l’acqua porterà lo smalto a dilatarsi; potreste, al contrario, anche poggiarla delicatamente, come se voleste sfiorare la superficie acquosa. Attenzione, però, a NON creare una goccia “abbondante”, perché affonderebbe nell'acqua come una pallina;

  • MANIERE FORTI: lo smalto non si dilata? Scuotete il recipiente! Il movimento lo aiuterà a propagarsi.

  • PROTEZIONE DELLA PELLE: con lo scotch, uso quello di carta perché meno "attaccaticcio" ed, essendo di carta, assorbe lo smalto in eccesso… evitando che scivoli sull’unghia macchiando il disegno creato; oppure si può usare anche una semplice crema idratante, io la spalmo in grande quantità attorno all'unghia, sulla pelle, senza farla assorbire e, a lavoro finito, con un dischetto di ovatta imbevuto di solvente, lo smalto andrà via facilmente; uso poi cotton fioc e penna correggi-smalto per ripulire nel dettaglio o (come insegna Astasia di Trendynail) con un bel pennello imbevuto di solvente il giro cuticole torna pulitissimo;

  • CONTENITORE: non usate bicchieri di plastica (quelli usa e getta) perché lo smalto li bucherebbe e s’inonderebbe il ripiano (come è capitato a me la prima volta). Se volete disegni a trama ampia e "distesa" usate un recipiente di diametro largo, se volete disegni a trama più fitta... usate un recipiente dal diametro piccolo (non troppo piccolo … altrimenti il pollicione capovolto non c’entra! ^_^ ). Quale recipiente? Io mi sono evoluta da una ceneriera di vetro... ad un portacandele di alluminio... al tappo di una cera per capelli che non usavo più... fino ad arrivare ad una vaschetta di plastica resistente, di quelle rilavabili.

  • STUZZICADENTI: ne servono tanti... e, mi raccomando, puliteli ogni volta che avrete tracciato una linea nell'acqua; basterà strofinarli sul tovagliolo di carta assorbente che di solito si pone sotto al recipiente per non sporcare il ripiano;

  • BASTONCINO: occorre un bastoncino un pò più doppio per levare lo smalto superfluo dall'acqua; io uso dai bastoncini d'arancio spingi-cuticole (di quelli vecchi che non svolgono più il loro compito ufficiale) ai pennarelli consumati (la punta è adatta a separare lo smalto che galleggia sull'acqua da quello che aderisce all’unghia);

  • TOP COAT: occorre sempre un topcoat a fine impresa... perché lo spessore di smalto che si ottiene dal water marble è sottilissimo... e dovete proteggerlo ben bene affinché resista nel tempo.

  • VENTO: la stanza deve essere ventilata… perché respirare i ”fumi” degli smalti e del solvente non fa bene alla salute! Il vento, però, tende a far asciugare velocemente lo smalto nell’acqua, onde per cui: o proteggete la vaschetta con qualche paravento (anche un semplice foglio di carta A4 o dei libri) o dovrete essere super-veloci nel tracciare il disegno nell’acqua. Non chiudete la finestra… perché, vi ripeto, fa male; io l’ho fatto una volta e, a lavoro ultimato, sentivo un fastidio ai bronchi ogni volta che inspiravo –.-‘



    • PELLICOLA: a volte può accadere che si venga a formare una pellicola di smalto nell'acqua dopo aver immerso le prime gocce... niente paura... rompetela con lo stuzzicadenti, allontanatela verso i bordi del recipiente e continuate a versare gocce di smalto al suo interno. Se dopo una serie di water marble eseguiti noterete che lo smalto non si dilata più... cambiate l'acqua e ricominciate;



  • ARMA SEGRETA: la PAZIENZA... TANTA PAZIENZA! Occorre provare... provare... provare e non arrendersi mai! ^_^

 
E veniamo a noi... SMALTI PER IL WATER MARBLE (ve li elenco in ordine di preferenza personale):
  • LAYLA (io ho provato quelli cremosi classici; Lali19 ha provato anche i ceramic e hanno funzionato),
  • COLOR CLUB;
  • ESSENCE;
  • PICS NAILS;
  • PUPA, provato il rosso Lasting Color ha funzionato... altri invece no... ma credo dipenda dall'acqua;
  • CHINA GLAZE (un pò mi hanno delusa; in America li usano tantissimo per cui credevo di andare sul sicuro, ma PER ME si asciugano troppo rapidamente nell'acqua per cui bisogna essere velocissimi);
  • ORLY (Simona, nei commenti, mi ha suggerito anche questa marca, ha sentito dire che funzionano; io non ne ho, quindi, non posso verificare… ma entrambe ci fidiamo della “vox populi” ^_^ );
  • PEGGY SAGE (segnalazione di Carmen, la quale si è trovata bene per la fluidità di questi smalti; io non ne possiedo, però ho intenzione di comprarli per verificare… ^_^);
  • KIKO… allora se non vi ho nominato prima questa marca è perché a volte hanno funzionato e a volte no; il bianco french Kiko di sicuro funziona; Beyna si trova bene con i Kiko per cui li aggiungo. Provato il verde prato (Kiko cremoso) ha funzionato;
  • ASTRA, provati da Stefania e Lali19 e hanno funzionano (grazie ragazze);
Se non vi nomino altre marche è perché non mi convincono (almeno per il tipo di wm che faccio io, cioè petali di fiori dilatati nell'acqua; magari se si optasse per un semplice effetto marmorizzato, altre marche potrebbero funzionare ugualmente) o perché semplicemente non le possiedo, per cui qualsiasi altra marca “funzionante” in vostro possesso… sarà la benvenuta nell’elenco.
 
Questo post verrà aggiornato da me di continuo... se collaborerete al suo approfondimento ne sarò felicissima; ogni vostro consiglio o esperienza nei commenti, mi porterà ad integrarlo.
Ho in progetto di creare 2 video-tutorial: uno sul water marble classico... un altro sul water marble sui piedi.
Dovrete pazientare un pò... da poco mi cimento con i video. Per inquadrare il tutto, ho dovuto poggiare la webcam su una pila di libri... finché non è precipitata nell'acqua... esperienza fantozziana… ma in questo sono bravissima! -.-'
Spero di esservi stata utile.
 
Aggiornamento:
video tutorial creato da me sul water marble, buona visione:



Piccola nota: io non voglio innalzarmi a livello d’insegnante… sto imparando come e quanto voi. :) Semplicemente mi piace condividere ciò che sto imparando leggendo qua e là, e basandomi sulla mia esperienza personale. Per cui non se la prenda chi fa nail art per  professione… per me è solo PASSIONE… UNA BELLISSIMA, STUPENDA PASSIONE.
Bisous
Soffio di Dea

64 commenti:

Simona ha detto...

era da tanto che aspettavo questo post...=)
ho provato piu volte a farlo.. ma ho ottenuto solo schifezze... ora proverò col tuo metodo!!
cmq anke gli Orly so che van bene!!!
grazieeeeeee =)

Claudia ha detto...

Ho provato una o due volte ma ho desistito quasi subito... aahahahah, non sono perseverante in queste cose.. però magari con un po' di pazienza,
Siiii videotutoriallll!!

filokalos ha detto...

post utilissimo, hai detto un sacco di cose a cui non avevo pensato (non immaginavo che il tipo di acqua fosse così importante, né avevo pensato che lo scotch di carta fosse più comodo di quello di plastica...per non parlare del bicchiere che avrei sicuramente usato anche io!)

Anonimo ha detto...

grazie per il post!!!!
Provai per la prima volta il WM l'anno scorso e senza sapere niente, con i primi due smalti a disposizione, riuscii nell'impresa...
il mese scorso ci provai nuovamente e non ti dico che guai che ho combinato... A casa beviamo acqua di sorgente povera di sodio e con quella (complici smalti essence, layla e peggy sage) ho realizzato una manicure carinissima!

avrei una domanda, potresti dare un'anticipazione sul trucchetto della carta da forno?
io c'ho già provato, ma non riesco a far staccare lo smalto dalla carta >.<

baci
e grazie ancora!!!!

Soffio di Dea ha detto...

@Simona... aggiungerò anche gli Orly! Grazie ^_^ non ne ho per verificare... ma fidiamoci di ciò che dicono ^_^

@Claudia ho già preparato i vari pezzi... devo convertirli e montarli... ma dato che forse andrò a Roma per un paio di giorni... credo e spero per domenica di pubblicarne almeno uno ... perdona l'attesa :)

@Mary grazie ^_^ io ultimamente uso la crema... lo scotch mi rende nervosa :P

@Anonimo... anche la peggy sage va bene con il wm?
L'unico segreto per staccarlo e farlo asciugare bene :) è lo stesso procedimento del wm su cellophane (c'è un mio post... ma forse giò l'hai letto) solo su carta forno. Ti prometto che per domenica farò salti mortali per pubblicare il video :*
Grazie a tutte ^_^

parsifal32 ha detto...

Ma la decorazione delle unghie è una cosa assimilabile a espressioni artistiche di alto livello! Roba da corso universitario per laurea specialistica.
Oltre al senso artistico ci vuole pure una manualità da artigiano unita alla passione per la sperimentazione.
Da persona totalmente estranea a questo mondo mi dichiaro sinceramente ammirato ^__^

Soffio di Dea ha detto...

Oddio Parsifal... che analisi minuziosa della cosa... ahahahah! Però hai ragione sai! ^_^
Grazie, onorata della tua ammirazione! ^_^

Anonimo ha detto...

Lol, dimenticai di firmare ieri ;p
avevo uno smalto nuovo peggy sage ed è grazie a questo smalto che ho provato il wm... Gli smalti peggy sage sono abbastanza liquidi e si mantengono così anche dopo mesi, perciò credo siano adatti...
se hai qualcuno che li vende nei tuoi dintorni, provali!
magari confermerai questo mio pensiero :)
ciaooooo
Carmen

Soffio di Dea ha detto...

Grazie Carmen... aggiungo alla lista! Sono smalti che ho visto nei negozi... quindi proverò di sicuro! Grazie ancora... vi adoro quando collaborate ... è bello crescere insieme ^_^

Anonimo ha detto...

Ho letto che l'acqua deve essere filtrata.. :) i consigli sono utilissimi. Io personalmente mi sono trovata piuttosto bene con gli smalti Kiko e c'è ki dice che gli smalti di 99cent siano ottimi x la wm... non so perchè non ho ancora provato xD
Grazie per il post! :D baci Beyna B

Soffio di Dea ha detto...

Beyna... filtrata in che modo? Io non ho aggiunto i Kiko perchè a volte andavano e a volte no... magari devo riprovare, forse dipendeva proprio dall'acqua :) grazie :*

Anonimo ha detto...

sei stata molto sodisfacente brava ci voleva propio, comunque tornando nel discorso io faccio dei macelli............kisss

Soffio di Dea ha detto...

Fai così, per iniziare prova con acqua delle bottiglie a temperatura ambiente, con uno smalto bianco per il french (quello che metti su lunette) alternandolo ad un altro di qualsiasi colore di marca Layla o Essence... vedrai deve riuscirti x forza :) kiss

Laura ha detto...

non ho mai provato questa tecnica...uno di questi giorni la proveró,grazie mille dei consigli! :)

Soffio di Dea ha detto...

ti divertirai vedrai... grazie a te di essere passata :) kiss

*Lei* ha detto...

ma è stupendo questo blog :) interessantissimo oltretutto!! proprio ieri ho provato la marble art... ma... :( risultato disastroso. ho usato gli smalti della KIKO e mi chiedo: forse non vanno bene quelli glitterati? servono solo smalti lucidi? :( grazie se vorrai darmi qualche chiarimento ^^

Soffio di Dea ha detto...

Lei buongiorno. Allora i Kiko glitterati dovrebbero funzionare bene, quelli classici no invece. Almeno per le mie prove fatte. Ma i Kiko glitterati si dilatano troppo e sono poco visibili... quindi:
1) usa un recipiente dal diametro piccolo, così la goccia non potrà propagarsi più di tanto;
2) usa glitterati ben colorati... magari alternandoli a colori chiari;
3) stendi sempre un colore chiaro di base sull'unghia, io uso lo smalto bianco per french... così il marble risalterà di più.
Sto montando un video... così presto sarà tutto più chiaro... kiss e grazie di essere passata.

*Lei* ha detto...

grazie per la tua risposta :) allora proverò di nuovo.. io come recipiente avevo usato un fondo di bottiglia, in pratica ho tagliato l'ultima parte di una bottiglia di plastica XD forse era troppo grande come diametro? e avevo usato smalti glitterati però la prima goccia che mettevo si "dissolveva" completamente :( poi la seconda goccia restava lì ferma e non si dilatava proprio x niente!! :( grazie mille di avermi risposto così in fretta :) un bacione

Soffio di Dea ha detto...

Dipende dal disegno che vuoi fare... più il diametro del recipiente è piccolo, più il disegno diventa fitto... i glitter fanno quello scherzo... perchè si espandono ma si asciugano rapidamente... prova a mettere per primo il bianco french... e tieni conto che le prime 2 gocce non vengono mai nei disegni... di solito s'inizia a disegnare nell'acqua dalla terza goccia in poi dilatata... per cui se vuoi quei colori usati per primi... devi ripeterli :)

*Lei* ha detto...

ok perfetto, allora proverò in un recipiente ancora più piccolo... e come prima goccia, invece del bianco french (che non ho, perchè il french non me lo sono mai fatta XD), dici che posso usare lo smalto trasparente? grazie di nuovo per i consigli, sei davvero gentilissima :)

Soffio di Dea ha detto...

credo che il trasparente abbia lo stesso effetto del glitter... tu comunque prova e usa sempre acqua delle bottiglie. Ma che smalti hai? Di che marca? Così posso dirti se vanno bene :)

*Lei* ha detto...

Io ho tutti smalti della KIKO... glitterati e non. Poi ho un nero glitterato Maybelline e un blu Avon.. Ieri ho provato a usare anche questi due ma mi fa lo stesso effetto: la prima goccia si dissolve completamente e crea una pellicola trasparente, e quindi la seconda goccia si ferma lì e non si allarga :( dopo una decina di tentativi, ieri c'ho rinunciato!

Soffio di Dea ha detto...

so che l'avon dovrebbe andare... hai provato con acqua delle bottiglie a temperatura ambiente?
cmnq io ho visto un wm con i kiko glitterati viola e fucsia... se li hai prova con quelli... altrimenti compra o 2 layla o 2 colour&go essence... per iniziare :)

*Lei* ha detto...

no ieri sera ho provato con l'acqua di rubinetto.. sia a temperatura ambiente, che tiepida, che fredda XD ma non c'è stato niente da fare. allora stasera riprovo con l'acqua di bottiglia... dev'essere quello il problema allora! speriamo bene :) grazie mille intanto!! tornerò presto a visitare il tuo splendido blog :) un bacio

Soffio di Dea ha detto...

grazie a te, sto per pubblicare un video (spero per la serata) in cui spiego tutto il processo... kiss

Anonimo ha detto...

ciao, sono sara, ho letto i tuti condigli e devo dire che sono preziosissimi, se mi posso permettere ne do uno anche io... gli smalti devono essere i piu scadendi che ci siano in commerci... provate quelli che si comprano al mercato da 1 euro (easy paris)... il risultato è fenomenale

Soffio di Dea ha detto...

Sara si hai ragione... io mi trovavo benissimo con alcuni... però non posso consigliarli perché hanno un Inci non proprio bello... a parte formaldeide e toluene, molti contengono ancora DPB... per cui stai attenta quando li usi :) kiss

Anonimo ha detto...

ciao!mi chiamo india...innanzitutto complimenti per il post e il video..sono esaustivi e chiarissimi!!!ti volevo chiedere una cosa..io ho seguito tutti i punti che hai scritto ma purtroppo ho avuto seri problemi perchè lo smalto in acqua non si espande..le ho provate tutte..diluirli un pò con il solvente per unghie, scuoterli bene, usare acqua tiepida..ma niente..e pensare che uso anche smalti delle kiko, che comunque dovrebbero essere una garanzia..dovrebbero...non so più come fare! sto cercando di farmi crescere le unghie e poterle decorare mi aiuterebbe a tenerle intatte..grazi mille in anticipo!

Anonimo ha detto...

scusa sono sempre india..ho usato essence non kiko..

Soffio di Dea ha detto...

India (che bel nome!) hai usato i colour & go? e acqua delle bottiglie a temperatura ambiente? se si dovesse fare una pellicola... rompila e mettici una nuova goccia dentro... se non dovesse espandersi... prova a prendere una goccia + pikkola... e o la fai cadere di botto... o sfiori delicatamente con la goccia l'acqua... fammi sapere come va... altrimenti prova con i layla... riesci a trovarli? E per iniziare usa sempre uno smalto per french che intervalli ad un altro colore... di solito lo smalto bianco punte per french si dilata sempre bene :) aspetto i risvolti, mi raccomando :* kiss

Anonimo ha detto...

ciao sono martina e mi chiedevo se potevi consigliarmi un colore bianco, rosso e fuxia ke funzioni per fare il wb ke tu abbia sperimentato e abbia funzionato..
ti ringrazio per la tua eventuale risposta
kiss marty

Anonimo ha detto...

ps: se sei indecisa tra vari smalti entrambi ben funzionanti potresti scrivere i "meno" costosi..
ti ringrazio nuovamente
marty

Soffio di Dea ha detto...

Ciao Marty... allora come smalto bianco... di solito tutti gli smalti per fare la linea french funzionano; come smalto fucsia ho provato essence e color club ed entrambi sono ottimi (essence costa di meno, i colour&go) come smalto rosso... non ne ho provati... comunque se li trovi essence vanno bene, oppure a salire di prezzo layla... o ancora picsnails, colorclub... di quelli usati da me fino ad ora. Devo testare i Pupa prossimamente :)

Chia ha detto...

Ragazze voi conoscete il marchio Sally Hansen?
Seguo dei tutorial su youtube di una che utilizza quasi solo questi smalti per il wm...
E dai video direi che sono ottimi *-*
L'avete mai sentito? Sapete dove si può trovare?
Grazie =)

Chia ha detto...

Come non detto, mi sono risposta da sola! =D
E per chi fosse interessata, cerchi qui il punto vendita più vicino =)
http://www.paglierisellsystem.com/Dynamic/SalesPoints.php?intLangID=1&intCategoryID=1889

Soffio di Dea ha detto...

ahahahah grazie Chia! ^_^

saretta.ciaffa ha detto...

ragazze complimenti!! bravissime e chiarissime!! ;)
trovare informazioni chiare da queste parti è un miraggio!!!!! al più presto proverò e vi farò sapere come va.. vi terrò aggiornate sugli esperimenti!!! ;)
io faccio ricostruzione in gel.. voi sapete se il water marble è in qualche modo compatibile con il gel? mi incuriosiva l'esperimento... ma credo che l'acqua ostacoli l'aderenza del lucido che dovrei mettere dopo la decorazione... grazie mille!! a presto!!! ;) ..e ancora bravissimeeee!!!!!!!!!!!!!

Soffio di Dea ha detto...

Grazie per i complimenti ma in raltà sono l'unica autrice di questo blog ^_^ però mi piace ospitare di tanto in tanto i tutorials delle mie amichette... perché ritengo ci sia da imparare anche da loro. Per i gel non so dirti, mi sembra si possa fare però forse è meglio se cerchi su yt :) buona pasqua

CalipsoBeauty ha detto...

Oh, finalmente una spiegazione all'arcano mistero!!! ho visto per la prima volta questa tecnica da una guru americana e mi sono subito cimentata... la prima volta vuoi per fortuna o per caso mi è riuscita, le altre volte sono diventata matta!!! lo smalto formava la pallina e rimaneva sul fondo, oppure non si allargava a sufficienza. Ho provato di tutto, acqua fredda, calda, di bottiglia anche quella gasata :(
Ora riproverò seguendo i tuoi consigli. Grazie!

Soffio di Dea ha detto...

Calipso purtroppo capita... è molto a tentativi... :)

Missy ha detto...

sebbene ho provato tutti gli smalti, anche liquidi, non mi si allargano... sono disperata...

Soffio di Dea ha detto...

usi acqua a temperatura ambiente? Hai Layla? Spiegami come lo fai vediamo perché nn viene...

flo_08 ha detto...

dato che è la seconda volta che provo a farlo, potete immaginare la mia disperazione!!!!!
Allora la prima volta ho provato un po così a caso, senza mettere lo smalto sull'unghia prima e tutto sommato i disegnini mi sono venuti e hanno aderito all'unghia.... Ci ho messo un bel po perchè spesso quando mettevo lo stuzzicadente mi si incollava tutto lo smalto.... poi seguendo diversi tutorial (del blog di cui hai postato anche tu il tutorial ovvero mysimplelittlepleasure di Colette) ho migliorato il disegno (avendo comprato anche vari smalti della Kiko) ma l'ultima disgrazia che mi capita è questa: quando infilo l'unghia nell'acqua sul disegno, una volta che la tiro fuori il disegno si è tutto disfatto!!!!(come se fosse colato) ufffffffffffffaaaaa!!! ma come devo fare?!?! :-( può dipendere dalla temperatura dell'acqua? o ho fatto qualcosa di sbagliato mettendo il dito nell'acqua? (prima ho messo l'unghia verso il disegno, poi una volta nell'acqua ho raddrizzato il dito per togliere tutto lo smalto rimasto nell'acqua e poi ho rigirato il dito con l'unghia verso di me tirandolo fuori dall'acqua....
Deaaaaaa aiutami tu!!! :-D

P.S.: ho avuto questa sensazione sugli smalti Kiko: quelli coi brillantini si allargano di più nell'acqua, può essere?

flo_08 ha detto...

"Allora i Kiko glitterati dovrebbero funzionare bene, quelli classici no invece. Almeno per le mie prove fatte. Ma i Kiko glitterati si dilatano troppo e sono poco visibili..."


ahahahah come non detto, allora la mia sensazione era giusta :-D

Io infatti ho fatto che usare quello glitterato prima così si espandeva bene la prima goccia, e poi cercavo di alternarlo a quelli invece lucidi di modo che se non si espandevano tanto almeno la goccia successiva di glitter lo faceva allargare comunque un po!

Soffio di Dea ha detto...

flo ti accade quando metti troppo smalto che nn si dilata bene. Lo smalto dilatandosi deve formare tipo velo sull'acqua... altrimenti farà un pastrocchio... poi sì immergi l'unghia capovolta sul disegno... tienila immersa finché nn levi tutto lo smalto che galleggia sull'acqua e poi la tiri fuori :)

Soffio di Dea ha detto...

per i kiko sì anche io faccio così... usavo i glitterati per far dilatare i cremosi, brava!

flo ha detto...

diciamo che oggi è andata un po meglio grazie anche al tuo consiglio.... misteriosamente però alcune volte lo stesso smalto si dilatava e a volte no.... bah!!! cmq i disegnini più o meno sono venuti... ovviamente ci vuole un po di pratica ;-)

Soffio di Dea ha detto...

sì flo nn sempre riescono... ci vuole pratica e pazienza :) kiss

Ilaria Rock N' Roll ha detto...

Innanzitutto grazie per questo post! Ti ho scoperta oggi e sei già nei miei siti preferiti! :D Ho visto per la prima volta questa tecnica ieri XD e subito oggi ho avuto le smanie di provarla sul pollice..ho usato gli smalti Kiko, il nero il verde acceso e il verde chiaro glitter..ecco..la prima volta mi è venuto, anche carino devo dire..poi..un disastro! Sarà stata la fortuna del principiante! Dopo mi ero abbattuta..però dopo aver letto questo articolo mi è rivenuta la voglia e domani riproverò ancora! Speriamo bene e..grazie ancora! :D

Francesca ha detto...

Finalmenteeeeee!!! Grazie!!! Ho sempre provato con l'acqua di rubinetto e gli smalti non si aprivano... messa l'acqua di bottiglia (Valmora), fantastico, ka mia prima marble venuta!!!

Soffio Di Dea ha detto...

Ne sono contenta Francesca :) kiss

Elvis ha detto...

ho seguito le tue istruzioni, ma nn riesco proprio a farlo, gli smalti mi si allargano solo finkè metto 2 o 3 gocce, e anke se ne metto solo 2 o 3 e le allargo con lo stuzzicadenti mi si forma una patina trasparente tutt'intorno ke non riesco a togliere e quando immergo il dito se ne viene tutto il resto del disegno appresso :/ non so come devo fare, combino sempre un macello :(

Soffio di Dea ha detto...

Ascolta... per iniziare usa sempre smalti che funzionano... tipo Essence e Layla. Bastano 2 colori, di cui uno ti consiglio il bianco french (di qualsiasi marca). Se si forma la pellicola... rompila con lo stuzzicadenti, allargala verso i bordi del recipiente e continua a mettere altre gocce di smalto all'interno. Hai usato acqua imbottigliata?

marty.ss ha detto...

Anche io sto cimentandomi nella Water Marble e come smalto sto usando ASTRA LAQUE e devo dire che mi trovo molto bene! Ottimi i tuoi consogli!^_^

MoR dElia ha detto...

Salve a tutti^^
ho scoperto questa tecnica per caso e mi è subito piaciuta...i risultati però sono stati pessimi:(
Anche a me si aprono solo le prime gocce poi non si allargano più...ho utilizzato smalto KOST che ho visto usare ad una ragazza su youtube quindi pensavo andasse bene...suggerimenti?

valeria di carlantonio ha detto...

ogni volta che ho provato a farla, come tiro fuori l'unghia dall'acqua gli smalti si mescolano e non si forma nessun disegno con linee ben definite...perchè?

Soffio Di Dea ha detto...

Gli smalti si propagano bene nell'acqua? Riesci a creare un disegno prima d'immergere l'unghia? Potrebbero essere gli smalti non adatti o l'acqua troppo ricca di minerali. Prova con acqua delle bottiglia e con smalti che ho utilizzato anche io :)

valeria di carlantonio ha detto...

si gli smalti si propagano bene e si creano disegni :) proverò con acqua della bottiglia grazie :)

carlo inverardi ha detto...

Buongiorno... Ho visto il tutori al e sono rimasta di stucco!!! Ottimi consigli... Eppure io faccio fatica! Ho due smalti della pupa che sembrano andare benissimo, due della kiko che vanno abbastanza bene e altri kiko e marche strane che nn vanno per niente... Ne con acqua da rubinetto fredda, calda, tiepida ne con acqua in bottiglia a temperatura ambiente..... Addirittura alcuni smalti piuttosto che allargarli si restringono.... Ho provato con lo stuzzicadenti ad allargarli per mettere altro smalto... Ma nulla, si rimpiccioliscono.... Il problema è che mi sto riempiendo di smalti.... Qualche consiglio???!!!! Grazie dea!!!!!!!!! Simona

Soffio Di Dea ha detto...

Simy allora... prova con 2 smalti Essence (costano poco, li trovi da Ovs), puoi prendere quelli piccoli che costano di meno... oppure, se lo trovi, smalto China Glaze. Hai smalto bianco per french (quello tipo gesso) di qualsiasi marca? Di solito funzionano sempre. L'inizio è sempre così, devi capire anche come poggiare la goccia... se farla cadere in acqua o se appoggiarla, come a voler sfiorare l'acqua. Kiko e Pupa a me a volte vanno... a volte no. Di solito con acqua Vera mi riusciva. Prova con queste marche, giusto per imparare la tecnica e poi ti cimenti con gli smalti che hai :)

Barbara ha detto...

Ciao,sono Barbara...da pochi giorni mi son ritrovata a navigare in internet per informarmi bene sulla tecnica water marble... tu sei bravissima,accidenti....(naturalmente "accidenti" in senso positivo :D)....ho un problemino io invece...mi sapresti dire come mai quando faccio sta tecnica,la maggior parte delle volte mi compaiono le stramaledettissime bolle??? le sto odiando e se non risolvo la cosa prima o poi prendo bicchiere e lo faccio volare dal balcone!:D .... HELP ME.... grazie in anticipo.

Soffio Di Dea ha detto...

Benvenuta Barbara, sono bolle di acqua, inevitabili. Però, io le levo avvicinando la punta di un fazzoletto di carta... in modo da assorbire la bolla. Poi, se resta il segno lo ritocco o aggiungo un brillantino :)

alice ha detto...

Grazie veramente per aver postato questo blog mi hai salvato le unghie :)
I tuoi consigli sono molto utili per me,anche perché sono alle prime armi...
Seguirò te e i tuoi consigli per diventare brava come te!

Soffio Di Dea ha detto...

oh Alice che carina che sei, grazie a te. Mi sproni a ricominciare.
Ti abbraccio. <3

Informazioni personali

La mia foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".