Multi Tabbed Widget

link adsense

giovedì 11 novembre 2010

Basi protettive per unghie: iniziamo con Pupa Milano!

pupa+basi+protettive Inizia la mia “lunga” panoramica di basi protettive per unghie. Vi elencherò e descriverò tutte quelle che ho usato, uso e continuerò ad usare in futuro… tralasciando, per ovvî motivi, le basi fuori produzione (sarebbe inutile parlarne, dato che non si trovano più in commercio).

Innanzitutto, perché usare la BASE?
Si usa la base per proteggere l’unghia da smalti eccessivamente pigmentati e/o scuri oppure con un INCI “inquietante”; in più, la base aiuta a rimuovere lo smalto più facilmente, impedendogli di penetrare nei “meandri” di unghie porose o lesionate e nel giro-cuticole, da cui poi sarebbe difficile “stanarlo”, se non dopo continui sfregamenti con solvente. Questo è quanto ho appreso leggendo qua e là e provandolo, direttamente, sulla “mia” persona.

Oggi, posso dire che, prima di ogni nail art, non posso più far a meno di stendere una base protettiva sulle mie unghie.
Naturalmente dovete stare attente alle basi che acquistate, perché non tutte hanno le stesse caratteristiche (la frase: “vabbè tanto uno smalto trasparente vale l’altro” non funziona molto a mio avviso… ^_^) e non tutte hanno un INCI proprio “corretto” (lo stesso discorso vale per i top coat, mi raccomando).
Ultimamente, per fortuna, le aziende sono diventate sempre più attente agli ingredienti degli smalti… rivedendo “le formule” dei loro prodotti e migliorandole a tutela della nostra salute.

Ho scelto d’iniziare con le basi della linea “Nail Care” di Pupa Milano, per l’alta qualità di questi prodotti, alta qualità testata non solo da me...

...ma anche dalla mia cara sorellina maggiore che ha deciso, chissà per quale “arcano” motivo, di venire, una volta a settimana, a casa mia per la manicure …forse perché posseggo “circa” 250 smalti?! Ah quant’è comodo ed economico avere una sorella appassionata di nail art! ^_^  Ormai il rito domenicale inizia così:”ok, devo mettermi lo smalto… ora scelgo il colore, però devi darmi anche la base della volta scorsa…quella levigante Pupa mi sembra…”. Ed ecco a voi:

“Base Ultra Levigante” 

pupa+base+levigante Descrizione data dal sito ufficiale:
“Trattamento arricchito di minerali per unghie perfette.
Elimina le imperfezioni e le liscia per ottenere una superficie più omogenea.”

Ritengo utilissima questa base per chi, come me, non ha una superficie ungueale perfettamente liscia. Le mie unghie, in particolar modo al pollice, sono striate verticalmente (probabilmente la causa è la carenza di ferro, ormai cronica, di cui soffro…)… e, per mascherare questo problema, sono stata sempre costretta a stendere “diecimila” strati di smalto, finché l’unghia non appariva, di nuovo, perfettamente liscia (stesso problema di mia sorella… ecco perché lei mi chiede sempre questa base).

La “base ultra levigante” va a riempire le cavità tra le striature del corpo ungueale… uniformandone, quindi, la superficie. Io la possiedo nel color bianco latte… ma ho, piacevolmente, scoperto, nel preparare l’articolo, che esiste anche nel “color carne”, colore preferibile se si vuol, ad esempio, limitarsi ad una french sull’unghia, con un risultato finale più naturale.

In foto potete vedere la differenza tra l’uso di una base normale, di altra marca (adatta, comunque, ad unghie non rugose come le mie) e l’uso della base ultra-levigante Pupa:
pupa+soffio+di+dea
La base Pupa sicuramente mi aiuta a rendere la superficie più liscia e, di conseguenza, anche lo smalto si stenderà meglio.

Per quanto riguarda il pennellino… lo definirei “classico”: stretto e morbido…
pupa

…qui faccio una precisazione: la prima volta che ho usato questi smalti non mi trovavo molto bene con il pennellino… mi sembrava troppo morbido e troppo stretto; ora, invece lo preferisco di gran lunga a pennellini piatti, più larghi e più rigidi, questo perché, secondo il mio pensiero, un pennellino più stretto e morbido permette una maggiore precisione e, nello stesso tempo, stende lo smalto con più delicatezza; in più è adattissimo a chi ha unghie cortissime (sperimentato sulla mia nipotina onicofagica ^_^);

Vi elenco le CARATTERISTICHE GENERALI (derivanti dalla mia esperienza personale… quindi, del tutto opinabili):
  • odore: più che tollerabile;
  • finish: semi-trasparente, lucido;
  • colore: disponibile nelle tonalità bianco latte o color carne (entrambe le tonalità sono semi-trasparenti). Naturalmente l’intensità del colore dipende dal n° di passate: con 1 passata otteniamo un effetto pressoché incolore. Il “bianco latte” aiuta anche le unghie un pò giallognole… anche se la Pupa Milano ha creato una base apposita per questo problema;
  • passate: una, abbondante; se si hanno problemi di “rugosità” gravi come il mio… anche 2 passate, ma a quel punto occorre più tempo per farla asciugare;
  • tempi di asciugatura: rapidi, 3/4 minuti… ma dipende anche dal n° di passate;
  • prezzo consigliato:  6,90 € … di solito, però, in profumeria ho sempre trovato prodotti Pupa scontati;
  • quantità prodotto: 5 ml;
  • rapporto qualità/prezzo: giusto;
  • rapporto quantità/prezzo: accettabile … dico “accettabile” perché bisogna tener presente che è una base priva di toluene, formaldeide, dpb e canfora, svolge bene il suo lavoro e, di solito, si risparmia sempre un pò all’acquisto; vi confesso che quando ho visto questi smalti (li ho vinti ad un Contest sponsorizzato da Pupa Milano) mi sono detta che le bottigline erano un pò piccole… ma, nel metterli mi sono resa conto che di prodotto ne basta davvero poco… la bottiglina di base, infatti, è ancora pienotta, pur usando questa base, insieme a mia sorella, da circa 1 mese);
  • INCI: BUTYL ACETATE, ETHYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, ISOPROPYL ALCOHOL, TALC, ACRYLATES COPOLYMER, STEARALKONIUM BENTONITE, TOCOPHERYL ACETATE, STYRENE/ACRYLATES COPOLYMER, BENZOPHENONE-1, TRIMETHYLPENTANEDIYL DIBENZOATE, POLYVINYL BUTYRAL, [+/- (MAY CONTAIN): CI 77019 MICA, CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77491 (IRON OXIDE), CI 19140 (YELLOW 5 LAKE)].
E’, dunque, una basebig 3 free”: priva, cioè, di toluene, di formaldehyde e di DPB (= Dibutyl phthalate); assente anche la canfora.




“Base sbiancante anti-giallo”

pupa+base+sbiancante Altra base che adoro, perché “tampona” benissimo il secondo problema delle mie unghie: il colore giallognolo di fondo!

Descrizione data dal sito ufficiale: “Trattamento sbiancante, copre le unghie ingiallite. Per unghie più sane e luminose.”

Non so dirvi se sia, nel tempo, anche uno smalto curativo, cioè se dia un effetto sbiancante “permanente”. Non posso dirvelo perché non uso sempre la stessa base… la scelgo in base alla nail art o alla manicure che voglio realizzare. Di sicuro, però, l’effetto ottico “sbiancante”, nel momento in cui la si usa, c’è e si vede. E’ uno smalto bianco-latte semi-trasparente, con all’interno un riflesso azzurrino che aiuta a far apparire le unghie molto più bianche:
pupa+base+sbiancante


Più passate diamo, più l’effetto è visibile. Potete vederlo da voi in foto, dove vi mostro prima l’unghia senza base e poi l’unghia con una e con due passate di base sbiancante anti-giallo: pupa+base+soffio+di+dea

Di solito, uso questa base quando voglio limitarmi a fare una french o quando stendo un colore chiaro, quando cioè l’unghia resta semi-nuda e non sarebbe carino far vedere il giallino di fondo.
Ho notato, inoltre, che, con 2 passate di base sbiancante anti-giallo, l’effetto resta ancora molto naturale: le unghie appaiono ricoperte di un bianco latte semi-trasparente lucido… quindi, soprattutto se si va di fretta, si possono anche lasciare ricoperte solo da questa base che, comunque, le farà apparire “naturali” e curate.

CARATTERISTICHE GENERALI (derivanti dalla mia esperienza personale etcetc… vale quanto scritto sopra ^_^):
  • odore: più che tollerabile;
  • finish: semi-trasparente, lucido;
  • colore: bianco-latte semi-trasparente, con all’interno un impercettibile riflesso azzurrino che dà, come risultato ottico, unghie più bianche;
  • passate: una, abbondante… ma anche due se si vuol ottenere un effetto più “bianco” e/o lasciare le unghie solo con la base “a vista”;
  • tempi di asciugatura: rapidi, 3/4 minuti… ma, con più passate, il tempo si dilata leggermente;
  • pennellino: vale quanto scritto per la base ultra-levigante;
  • prezzo consigliato:  6,90 € …di solito, però, in profumeria ho sempre trovato prodotti Pupa scontati;
  • quantità prodotto: 5 ml;
  • rapporto qualità/prezzo: giusto;
  • rapporto quantità/prezzo: accettabile … (vale quanto scritto sopra);
  • INCI: BUTYL ACETATE, ETHYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, TOCOPHERYL ACETATE, ALGAE (ALGAE EXTRACT), CALCIUM PANTOTHENATE, ACRYLATES COPOLYMER, STEARALKONIUM BENTONITE, N-BUTYL ALCOHOL, STYRENE/ACRYLATES COPOLYMER, SILICA, BENZOPHENONE-1, TRIMETHYLPENTANEDIYL DIBENZOATE, POLYVINYL BUTYRAL, CI 77019 MICA , CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 60725 (VIOLET 2).
    E’, dunque, una basebig 3 free”: assenti toluene, formaldehyde e DPB (= Dibutyl phthalate); assente anche la canfora.

 

“Base ultra rinforzante”

pupa+base+rinforzante 
Descrizione data dal sito ufficiale:
“Studiato per migliorare la resistenza e la forza delle unghie fragili e sfaldate.
Le proteine del grano contenute nella formula assicurano un’azione idratante e nutriente.
Un prodotto specifico per unghie sane e protette.”

L’effetto rafforzante si sente sin dalla prima volta; non so se sia una mia impressione ma, dopo averla stesa e lasciata asciugare, le unghie sembrano un pò più durette. Premetto, però, che non ho problemi né di unghie che si sfaldino, né di unghie deboli… anzi, ho notato ultimamente che sono diventate molto più dure e resistenti e si spezzano molto più di rado.  La regola di Rossella T. di lasciare che le unghie escano dal corpo ungueale parallelamente per almeno un paio di millimetri, senza limarle, è più che valida; in più, dato che curo in particolar modo la mano destra su cui dipingo maggiormente e dove le unghie sono più lunghe… beh sto notando che le unghie su cui dipingo sono molto più forti, dure e molto più gradevoli di aspetto. E di certo il merito è anche delle basi protettive (in un altro post vi parlerò anche di altre basi che utilizzo).

Tutto questo per dirvi che LE BASI SONO PIU’ CHE UTILI! ^_^ I risultati si vedono dopo un bel pò… ma si vedono.
Se poi ci aiutassimo anche con una corretta alimentazione e con ingredienti naturali (come olio di oliva e limone, con cui fare impacchi sulle unghie di tanto in tanto) per rafforzare le nostre unghie… beh… male non faremmo (vi ricordo il mio post sull’aiuto naturale per le unghie: Rimedi naturali per unghie fragili).

Non lasciatevi “intimorire” dal colore rosa-arancio di questa base… sulle unghie vi assicuro che è totalmente trasparente e ve lo mostro in foto:
pupa+base+rinforzante+soffio+di+dea

CARATTERISTICHE GENERALI (derivanti dalla mia esperienza personale…etcetc… vedere sopra ^_^):
  • odore: più che tollerabile;
  • finish: trasparente, lucido; piccolo consiglio: per chi non volesse usare smalto… potrebbe usarla anche come semplice “topcoat” sull’unghia al naturale, dandole soltanto quel tocco “lucido” che la farà apparire più curata (oltre ad una maggiore resistenza che le verrà data dalla base);
  • colore: incolore… sebbene nella bottiglina appaia come un trasparente rosato-arancio;
  • passate: una… ma anche due, se avete unghie particolarmente fragili;
  • tempi di asciugatura: rapidi;
  • pennellino: vale quanto scritto per la base ultra-levigante;
  • prezzo consigliato:  6,90 € …di solito, però, in profumeria ho sempre trovato prodotti Pupa scontati;
  • quantità prodotto: 5 ml;
  • rapporto qualità/prezzo: giusto;
  • rapporto quantità/prezzo: accettabile (…vale quanto scritto per la base ultra-levigante);
  • INCI: ETHYL ACETATE, BUTYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ISOBUTYL ACETATE, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, DIMETHYL OXOBENZO DIOXASILANE, HYDROLYZED WHEAT PROTEIN, MAGNESIUM ASCORBYL PHOSPHATE, ACRYLATES COPOLYMER, PEG-8/SMDI COPOLYMER, TOSYLAMIDE/EPOXY RESIN, BENZOPHENONE-3, TRIMETHYLPENTANEDIYL DIBENZOATE, POLYVINYL BUTYRAL, CI 26100 (RED 17), CI 15850 (RED 6 LAKE), CI 47000 (YELLOW 11).
E’, dunque, una basebig 3 free”: assenti toluene, formaldehyde e DPB (= Dibutyl phthalate); assente anche la canfora.



“Base attiva crescita”

pupa+base+attivacrescita 
Dal sito ufficiale:
“Trattamento unghie arricchito alle vitamine e agli estratti naturali, aiuta la crescita delle unghie.
Per unghie visibilmente più lunghe e più forti”.

Ho iniziato ad usare da poco questa base, soprattutto sulle unghie della mano sinistra che richiedono maggior cura… essendo io mancina… vado ad urtarle, di continuo, contro il “mondo”! Mi sono proposta, quindi, di usare questa base per un mesetto, poi tornerò ad aggiornare questo articolo… scrivendovi del risultato ottenuto. In media le mie unghie si allungano di 4 mm al mese, 1 mm a settimana… ma, sinceramente, non m’interessa molto velocizzare la crescita, piuttosto di farle crescere sane e forti. E dovendo essere, da quanto letto, una base nutriente… beh, dovrebbe aiutarmi nel mio obiettivo. Vi dirò meglio tra un mesetto.

CARATTERISTICHE GENERALI (derivanti dalla mia esperienza personale…etcetc… vedere sopra ^_^):
  • odore: più che tollerabile;
  • finish: trasparente, lucido;
  • colore: incolore… sebbene nella bottiglina appaia come un trasparente verdino;
  • passate: una… ma anche due, se avete unghie particolarmente fragili;
  • tempi di asciugatura: rapidi;
  • pennellino: vale quanto scritto per la base ultra-levigante;
  • prezzo consigliato:  6,90 € …di solito, però, in profumeria ho sempre trovato prodotti Pupa scontati;
  • quantità prodotto: 5 ml;
  • rapporto qualità/prezzo: giusto;
  • rapporto quantità/prezzo: accettabile (…vale quanto scritto per la base ultra-levigante);
  • INCI: ETHYL ACETATE, BUTYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, PROPYLENE GLYCOL, HELIANTHUS ANNUUS (SUNFLOWER) SEED OIL, AESCULUS HIPPOCASTANUM (HORSE CHESTNUT) SEED EXTRACT, TOCOPHERYL ACETATE, ASCOPHYLLUM NODOSUM EXTRACT, RETINYL PALMITATE, MAGNESIUM ASCORBYL PHOSPHATE, URTICA DIOICA (NETTLE) EXTRACT, BENZOPHENONE-3, TRIMETHYLPENTANEDIYL DIBENZOATE, POLYVINYL BUTYRAL, AQUA (WATER), CI 47000 (YELLOW 11), CI 77510 (FERRIC AMMONIUM FERROCYANIDE).
    E’, dunque, una basebig 3 free”: assenti toluene, formaldehyde e DPB (= Dibutyl phthalate); assente anche la canfora.
Queste quattro basi, di cui vi ho scritto oggi, fanno parte della linea “Nail Care” firmata Pupa Milano: linea ricca di tantissimi altri prodotti che la Pupa ha dedicato alla cura delle unghie.
Della stessa linea, per chi non lo avesse letto, ho provato anche le “penne” nail care… di cui adoro, in particolar modo, la penna olio nutriente unghie-cuticole che ha velocizzato di molto la mia manicure; trovate il post qui: Penne firmate... "Pupa".

Prima di salutarvi volevo fare una precisazione sull’argomento ”INCI”:
di solito, quando leggo gli ingredienti di uno smalto, mi limito a controllare la presenza o meno di DPB e dei 3 ingredienti, su cui, a volte, ho letto allarmismi (TOLUENE, FORMALDEHYDE E CANFORA). Come ho precisato più volte, non sono un’esperta del settore… né, tanto meno, un’intenditrice. Ho studiato chimica al liceo… ma non si è mai parlato di tossicità dei cosmetici. Non conosco, quindi, gli altri ingredienti, ve li ho copiati e continuerò a scriverli per tutti gli smalti di cui parlerò, di qualsiasi marca siano, così, se volete, potete controllarli da voi.

Vi riporto le uniche notizie che ho letto, più volte, sul web, sperando naturalmente che siano corrette… ambasciator non porta pene! ^_^

So che il DPB è stato bandito dall’UE, per cui non comprate smalti con questo ingrediente. E’ stato un mio errore degli inizi… tanti soldi buttati nel cestino! Meglio spendere qualche euro in più, avere qualche smalto di meno… ma guadagnare in salute.

Argomento “formaldehyde”: vi ripeto, sempre per sentito dire e sempre con la speranza che ciò che vi scrivo sia corretto, ma non posso assicurarvelo dato che non sono padrona della materia…allora, so che la formaldehyde può arrecare danni alla salute… so, anche, da un comunicato di un’azienda cosmetica, che la formaldehyde resin (a volte presente negli smalti) è diversa dalla formaldehyde imputata. Voi direte “beh hanno la stessa matrice nel nome… avranno qualcosa di simile?”… beh, il vostro dubbio è anche il mio… ma non so rispondervi. Io, personalmente, per ovviare al problema non compro più smalti dove appare il termine “formaldehyde” … e uso con parsimonia quelli comprati sbadatamente in passato.

Quali sono le accortenze? Usare una crema o un olio per proteggere il giro cuticole prima di stendere lo smalto … tenerlo per pochi giorni e poi rimetterlo eventualmente dopo un pò e, comunque, non usarlo per più di 2 settimane di seguito (accortenze date dall’azienda Essence per alcuni suoi indurenti contenenti questa sostanza).

Naturalmente, ognuno è padrone sia della propria salute, sia di fare e agire come meglio crede… per cui NON vi sto assolutamente dicendo di far così… ma solo che IO AGISCO COSI’… ho ereditato l’ansia da mia madre!

Sempre sulla formaldehyde e sempre per sentito dire so anche che, comunque, l’eventuale presenza in uno smalto sarebbe in percentuale bassissima, per cui innocua… e, sempre per sentito dire, so che è una sostanza che si usa in edilizia e che probabilmente è presente anche nelle pareti di casa… eppure non ho sentito di ecatombe di muratori uccisi da questa sostanza. Se venite a conoscenza voi di una cosa del genere vi prego d’informarmi subito –.-‘

Riguardo agli altri 2 ingredienti: toluene e canfora… ne so ben poco. Il mio unico ragionamento a riguardo è questo: “ ma se alcune aziende dichiarano, come proprio merito, che i loro smalti sono privi di queste sostanze… vuol dire che troppo bene non fanno?” Per cui le evito a priori, risolvendo i miei dubbi e la mia ignoranza in materia in questo modo.

Non ho il tempo di documentarmi… dovrei leggere tantissimi pareri di studiosi a riguardo per avere conferme e per farmi un’idea ben precisa… ma non ho il tempo e forse, soprattutto, la voglia… perché amo troppo gli smalti, i loro colori e ciò che mi permettono di creare.

Ho voluto scrivere questa nota per chiarire che ciò che dico non è legge… tutt’altro. Sono solo mie osservazioni “soggettive ed opinabili” e mie scelte che non vogliono assolutamente influenzare le vostre. Vi ho solo ripetuto ciò che mi è stato detto o ciò che ho letto qua e là… ve l’ho ripetuto come in un discorso “tra amiche”.

La panoramica di basi non è finita qui. In futuro dedicherò un articolo alle altre basi che uso (in realtà era già scritto… ma, chissà per quale arcana ragione, il mio pc ha deciso di non salvarlo… per cui è andato perso)… e un altro post lo dedicherò ai topcoat.
Via via condividerò con voi tutto ciò che so e ciò che uso… e se voi avete altro da aggiungere o da correggermi sappiate che siete le benvenute. I miei articoli sono sempre aperti a continui aggiornamenti. Voglio che il mio blog sia il vostro e che soprattutto diventi, nel tempo, una piccola umile guida per chi inizierà a dedicarsi alla nail art e non sa da dove iniziare. E noi saremo sempre pronte ad aiutare, vero?

Grazie per avermi letta fin qui.
Bisous
Soffio di Dea

* I prodotti recensiti in questo post sono omaggi ricevuti al Contest Nail Fantasy, organizzato dal blog "Unghie e Nail Art" e sponsorizzato dalla Pupa Milano. Tutti i giudizi espressi riflettono la mia sincera opinione, frutto della mia esperienza personale e in alcun modo influenzata dal premio ricevuto.

17 commenti:

Anna ha detto...

Post eccellente come sempre, Roby! Ora aspetto di leggere le tue considerazioni sulle basi di altre marche, ma direi che la ultra-rinforzante Pupa potrebbe fare proprio al caso mio! A proposito, mi sono rotta l'unghia del pollice in orizzontale a 3/4 del letto ungueale (verso l'alto!) e quasi fino a metà unghia...cosa faresti tu, a parte imprecare per mezz'ora come ho fatto io??? Baci!

Claudia ha detto...

perfetta come sempre.. la mia guressa delle unghie! :D

Soffio di Dea ha detto...

ahahahah Claudia! Merci! ^_^
Anna... lutto tremendo! -.-' allora ogni volta che mi è successo... ho provato con smalti indurenti ma hanno resistito un giorno e poi l'unghia è partita.
Hai 2 soluzioni: il nail sealer Essence, che ho comprato ma non ho provato... per cui non so dirti se funzioni.
Oppure mi hanno detto (aspetto il tutorial di Alessia perché continuo a non capire come vadano messi) i cerottini sos essence... metterne un pezzettino su... poi la colla x unghie sulla parte di cerotto credo... farla asciugare livellarla... e poi passare lo smalto. Dicono che resistano una settimana. Per me i cerottini restano scotch qualunque -.-'

Soffio di Dea ha detto...

Anna ti copio la spiegazione di Mary sulla mia pagina: " io non li uso interi, ne taglio un rettangolino piccolo poco più ampio della zona di rottura, lo applico e ci metto sopra una punta di colla x unghie (santa invenzione anche questa!), che poi spiano con una spatolina. poi giù di base, smalto, top coat e...non si nota niente :) mi resistono anche più di una settimana, anche passando il solvente per togliere lo smalto :)" kiss

Olivia ha detto...

Io ti adoro! Questi post sulle basi sono proprio ciò che cerco perché ne volevo comprare una buona per evitare di mettere quelle con troppe schifezze dentro. sei impareggiabile!

Soffio di Dea ha detto...

Grazie mille... mi fai arrossire! Felicissima di essere utile :*

Alice @ NailsbyAlice ha detto...

:) post dettagliatissimo ed utilissimo :)
complimenti

Anna ha detto...

Grazie Roby! Domani mi fiondo a cercare i cerottini Essence e il nail sealer allora (melius abundare quam deficere!!). Sei un tesoro! xx

Stefy G. ha detto...

wow ke post..... cmq anke io uso la basa levigante di pupa e mi trovo molto bene e la consiglio! :)

Dony ha detto...

ottimo post grazie anche per le info sugli ingredienti! Mi piace molto la base levigante di cui ignoravo l'esistenza ^_^

Soffio di Dea ha detto...

@Alice... gentilissima, grazie mille :)
@Anna... però se nn funzionano nn arrabbiarti con me, io continuo a vederli come "scotch" >.< e il nail sealer non l'ho ancora provato :P
@Stefy... bene, se trovo conferme in altre ragazze ne sono contenta... grazie :*
@Dony... anche a me piace :P e anche quella antigiallo :P grazie di essere passata ^_^
grazie a tutte ^_^ kiss

CompagneDiMerende ha detto...

che bel blog....iscritte!XD

Soffio di Dea ha detto...

grazie mille, ho ricambiato con gioia ^_^ kiss

Anonimo ha detto...

ben fatto, chiaro e utilissimo.
io vi ho scoperto da poco,ma vi seguo assiduamente. complimenti ciao susy

Soffio di Dea ha detto...

Grazie mille Susy... puoi darmi anche del "tu" eh ... ^_^ bacio

Anonimo ha detto...

ciao volevo chiederti se lo smalto per velocizzare la crescita delle unghie ha funzionato o meno. grazie

Soffio di Dea ha detto...

§Non posso ancora dirti nulla... perché non l'ho usato assiduamente... ultimamente ho iniziato una specie di prova sulla mano sinistra... ti dirò tra un mesetto :)

Informazioni personali

La mia foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".