Multi Tabbed Widget

link adsense

giovedì 7 aprile 2011

Nail Art: “Hanami” - Tributo al Giappone 日本 -

Avevo in mente questa nail art da tanto tempo… da quando, purtroppo, è accaduta la tragedia che ha flagellato (…e continua a flagellare) il Paese Nipponico.



Ho cercato i simboli giapponesi che potessero esprimere “una sorta d’incoraggiamento” a ricominciare: la bandiera, l’ideogramma che sta ad indicare la parola “amore”… e i fiori degli alberi di ciliegio, la cui fioritura da loro è vista come un fenomeno spettacolare, carico di significati simbolici.
“Ogni anno, il Giappone intero cade in deliquio davanti ai ciliegi in fiore (o sakura): fin dalle prime ore del mattino i posti sotto gli alberi sono occupati da grandi teli di plastica turchese, con sopra scritto il nome di chi li ha prenotati, per dedicarsi all'«hanami», il guardare i fiori” (La Stampa.it).

Hanami” è un termine giapponese che sta a significare “contemplazione dei ciliegi in fiore”.
 alberi di ciliegio
- fonte immagine: Deep Pink -

fiori-ciliegio
- fonte immagine: Cuordicriceto -

2zr2s94 hanami-shot
- fonti immagini: The Real Anime & Manga; Viagginews -

Il fiore di ciliegio è un simbolo nazionale del Giappone e viene chiamato “Sakura”: “incarna un messaggio augurale di buon auspicio, felicità, affetto, amore, ma anche di caducità per la brevità del ciclo di vita di questi fiori delicati e fragili dalla bellezza radiosa destinata a sfiorire al massimo nell’arco di due settimane all’anno” (Giardinaggio.net)

Oggi assunto a simbolo di tutte le arti marziali, venne adottato dai samurai quale emblema di appartenenza alla propria classe. Nell'iconografia classica del guerriero il ciliegio rappresenta insieme la bellezza e la caducità della vita: esso, durante la fioritura, mostra uno spettacolo incantevole nel quale il samurai vedeva riflessa la grandiosità della propria figura avvolta nell'armatura, ma è sufficiente un improvviso temporale perché tutti i fiori cadano a terra, proprio come il samurai può cadere per un colpo di spada inflittogli dal nemico. Il guerriero, abituato a pensare alla morte in battaglia non come un fatto negativo ma come l'unica maniera onorevole di andarsene, rifletté nel fiore di ciliegio questa filosofia. Un antico verso ancora oggi ricordato è "hana wa sakuragi, hito wa bushi" (花は桜木人は武士) che tradotto significa "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero" - (Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini) (Wikipedia). 

“Si narra che il colore dei fiori del ciliegio in origine fosse candido ma che, a seguito dell’ordine di un imperatore di far seppellire i samurai caduti in battaglia sotto gli alberi di ciliegio, i petali divennero rosa per aver succhiato il sangue di quei nobili guerrieri. Anche quelli che, tra i samurai, secondo il loro codice d’onore, decidevano di suicidarsi, sembra fossero solito farlo proprio sotto gli alberi di ciliegio” (Ancorainviaggio.it). 

nail-art-giappone_9

Come sboccia un fiore così candido e profumato… così auguro al Popolo Giapponese di “rifiorire” presto… più forte che mai. Forse la mia è solo utopia, visto il disastro contro cui stanno lottando… ma … non bisogna mai perdere la speranza in un futuro migliore… altrimenti la vita non avrebbe più senso.

Sul blog Spirito Libero c’è una porzione di canzone giapponese molto significativa che vi riporto di seguito… credo siano le parole più appropriate in questo momento:
“Sakura sake boku no mene no naka ni
Mebaeta na mo naki yumetachi
Furimokuna ushito ni wa nai kara
mae wo muke
***
Fiori di ciliegio che sbocciano nel mio cuore,
sogni senza nome sono germogliati.
Non guardare indietro perché non c'è nessun domani dietro di te.
Guarda avanti!
By Sakura Sake –Arashi”
(traduzione di PinkBeach)

Ho rivisitato il tutto a mio modo… partendo dai colori della bandiera nipponica (bianco-rosso)… e il rosso l’ha fatta da padrone.

nail-art-giappone_2

Non ho montato tutorial perché è tutto nato di getto… direttamente sulle mie unghie… e, se mi fossi soffermata a fotografare i vari passaggi, la creatività si sarebbe spenta strada facendo. Pardon. 
Ho letto che gli ideogrammi giapponesi derivano da quelli cinesi… non so di preciso se quello che ho riprodotto (che significa “Amore”) sia “giapponese” (lo spero!)… la distinzione non è molto chiara sul web. 

nail-art-giappone_4


nail-art-giappone_3

nail-art-giappone_5

nail-art-giappone_11

nail-art-giappone_16

nail-art-giappone_19

 nail-art-giappone_18

 nail-art-giappone_20  

                                     nail-art-giappone_15

Materiale impiegato:
- base: Pupa base attiva crescita;
- topcoat: Pupa fissatore brillante smalto.
Smalti:
- per il colore rosso: China Glaze Ruby Pumps;
- per il colore bianco:  Essence bianco per french;
                                   Pupa Art Base bianco (del Pupa Nail Art kit bianco-viola);
                                   Essence nail art pen bianco;
                                   Kiko n°228;
- per il colore nero: Essence nail art pen nero.



Devo esercitarmi a disegnare linee più sottili… con la nail art pen è impossibile, perché ha la punta di un pennarello... pur trovandola comodissima. Dopo che la mia guru personale (Rossella T.) mi ha riferito che occorrono pennelli a 5 zeri… dovrò trovarne uno a tutti i costi! :)

nail-art-giappone_14
nail-art-giappone_soffio-di-dea

Onore al Popolo Giapponese che ha mostrato tutta la sua dignità nel dolore...
...e che "Qualcuno" da Lassù… possa aiutare loro e chiunque stia soffrendo in questo momento.

Bisous
Soffio di Dea

 nail-art-giappone_13 nail-art-giappone_10
 nail-art-giappone_soffiodidea

- Dei prodotti elencati in questo post mi sono stati omaggiati (per eventuali recensioni): il China Glaze Ruby Pumps (da Clarissa Nails) e il Pupa Art Base bianco (da Pupa Milano). Ho vinto gli altri prodotti Pupa ad un Concorso di Nail Art, mentre i prodotti Essence  e Kiko sono stati acquistati dalla sottoscritta. Nessuno mi ha remunerata e/o obbligata ad utilizzarli in questa mia nail art. E’ stata una mia libera scelta, dettata da un mio gusto personale e dall’ispirazione “creativa” avuta al momento -

25 commenti:

BrilliDiLuce ha detto...

Come al solito Bella, bella, bella! Non ci sono parole, per descriverla.. :) sempre piu brava..

Laura ha detto...

stupenda! *-*

AnnaTì ha detto...

j'adore!

Soffio di Dea ha detto...

grazie mille ad entrambe :)

Soffio di Dea ha detto...

e grazie anche ad Annatì ^_^

Assyrianspirit ha detto...

Magniloquente come al solito!
Non ho parole, poi con me sfondi una porta giá spalancata, visto che medio ed estremo oriente é il mio stile preferito!

Claudia - Piccolo Spazio Vitale ha detto...

mi lasci sempre senza parole... Bravissima..

shichan ha detto...

Bravissima Dea! Creazione stupenda come sempre! Non so come fai a disegnare tutto a mano, davvero bravissima!
Gli ideogrammi cinesi e giapponesi sono graficamente uguali ma possono poi prendere significati diversi, in giapponese poi vengono aggiunte delle particelle ecc ecc. meglio che non mi dilunghi XD Questo comunque significa amore in Giapponese e immagino anche in cinese (ma non ne sono certa al 100% non avendo mai studiato la lingua =P). Ancora complimentissimi!

madda.fashion ha detto...

bellissimaaaaaaa

Ely ha detto...

Ogni complimento sarebbe sprecato...sei un'artista! *___*

heavywings ha detto...

shichan io studio cinese e ti confermo che anche in Cina è amore :) Bellissime Dea!!!!

soleyada ha detto...

sono senza parole..... perfette le unghie e straordinario l'articolo.... bravissima!!!!!

Dony ha detto...

Tra tutte le nail art che hai fatto questa è decisamente la mia preferita, io adoro il Giappone e sei stata bravissima!!! Come vorrei che me la facessi uguale uguale!!! Una meraviglia!
Spero che piano piano riescano a costruire tutto di nuovo, come hanno fatto tante volte in passato con la loro dignità e forza d'animo...

Soffio di Dea ha detto...

Grazie mille a tutte... riconosco che questa volta ho impegnato tutta l'anima. L'ho rimandata per impegni vari... ma mi sono detta ad un certo punto "cascasse il mondo ma devo farla!". Era un mio dovere morale... perché vorrei che la Nail Art venisse vista come arte decorativa... che la si valorizzasse e la si usasse come mezzo di comunicazione... un po' come urlare attraverso il disegno contro ciò che non ci piace... e nello stesso tempo esprimere la nostra gioia quando siamo felici. L'arte del resto trasmette stati d'animo.
Grazie per avermi confermato che è "amore" in giapponese... l'altra sera dopo aver finito tutto sono andata in panico... pensando ad un incidente diplomatico cina/giappone ^_^ Attraverso questo "viaggio mentale" ho scoperto tanti lati positivi dei Giapponesi... e ora davvero li sento "di casa"... speriamo rinascano presto, meritano tanto dalla vita.
GRAZIE DI CUORE A TUTTE :)

sabrys ha detto...

meravigliosa,veramente bellissima,complimenti!! *_*

Maury ha detto...

Mamma mia, è una delle tue nail art che fin'ora mi piace di più in assoluto. Complimenti davvero...bravissima!!!
kiss

Soffio di Dea ha detto...

Grazie ^_^

Alhrayth ha detto...

Mamma santa Deuzza che sei, una miniaturista?! Bellissime! Ma quanto ci hai messo!!!!!!!!!!!!!??????? Incredibili!

Soffio di Dea ha detto...

eheheh grazie Paoletta :* ehm un pomeriggio intero fino a sera per quelle rosse (con rami e fiori) e una mattina per quella bianca... in realtà sarebbero molto più veloci... ma come cancellavo un difettuccio con cottonfioc e acqua se ne veniva via tutto e quindi dovevo ricominciare -.-'

ElleMascarA ha detto...

Non ci sono parole!!!!

Soffio di Dea ha detto...

eheheheh Ro :*

The hope isn't a dream ha detto...

*____* perfette era un sacco che non passavo da qui eppure sono da tempo tua follower!!
novità sul mio blog ti aspetto

Soffio di Dea ha detto...

grazie :) arrivo

Manuki ha detto...

Davvero bellissima!!!

Soffio di Dea ha detto...

grazie Manuki :*

Informazioni personali

La mia foto
Blogger dal 2000 d.C. ... amante della scrittura, della nail art e di tutto ciò che sia arte, disegno, creatività e colore. Considero la Nail Art "arte" a tutti gli effetti, per questo mi piace definire le unghie decorate "piccole tele dipinte itineranti".